VeraTV

Vicenda Idra Q – Udienza a sorpresa per il direttore di macchina Massimo Liberati

Vicenda Idra Q – Udienza a sorpresa per il direttore di macchina Massimo Liberati
giugno 04
16:58 2015

A sorpresa si è tenuta l’ennesima udienza per il rientro in patria di Massimo Liberati. Il direttore di macchina di San Benedetto è l’unico membro dell’equipaggio dell’Idra Q ancora bloccato in Gambia. Il peschereccio della società armatrice Italfish di Martinsicuro era stato fermato lo scorso 12 febbraio durante un controllo nel corso del quale le autorità gambiane avevano rinvenuto delle reti non a norma. Da lì il sequestro dell’Idra Q e il fermo dei marittimi a bordo. In tutta la vicenda un ruolo marginale è stato svolto dalla diplomazia italiana, tanto che l’Italfish si è dovuta affidare quasi esclusivamente ai propri legali per sbrogliare questa intricata vicenda. Soltanto qualche giorno fa il ministro Paolo Gentiloni, intervenuto ad Ancona per un convegno sulla Macroregione Adriatico-Ionica, aveva rassicurato i famigliari di Liberati, dichiarando che la Farnesina si sarebbe interessata della vicenda, elaborando una strategia comune per arrivare alla liberazione del 52enne. Il direttore di macchina, infatti, non ha potuto lasciare il Gambia nemmeno lo scorso 19 maggio, quando l’Idra Q è stata dissequestrata ed i 23 membri dell’equipaggio (compreso il comandante Sandro De Simone di Silvi Marina) sono ripartiti alla volta di Dakar. Per Liberati, invece, era stata fissata l’ennesima udienza dinanzi alle autorità locali. Udienza che si è tenuta, ma il cui esito non sarà reso noto almeno fino a lunedì prossimo. Ad inizio settimana la sentenza che potrebbe permettere al sambenedettese di lasciare finalmente Banjul, capitale del Gambia.

Condividi su:
Vicenda Idra Q – Udienza a sorpresa per il direttore di macchina Massimo Liberati - panoramica

Sintesi: Il sambenedettese è l'unico membro dell'equipaggio a trovarsi tuttora in Gambia

Articoli simili

Tercas-notte-musei
pubblicità