VeraTV

San Benedetto – Dragaggio, il pontone “Massimo” inizia le attività preliminari

San Benedetto – Dragaggio, il pontone “Massimo” inizia le attività preliminari
giugno 08
17:09 2015

Massimo in porto. È giunto nella mattinata di lunedì, presso lo scalo di San Benedetto, il motopontone della ditta veneta “Pasqual Zemiro” dal quale verranno effettuati i lavori di escavo urgenti. Lavori che la marineria attende ormai da troppo tempo e che finalmente sono pronti a partire. I tecnici dell’azienda di Venezia hanno iniziato le attività preliminari che precedono il dragaggio vero e proprio, visto che solo nelle prossime ore arriveranno in porto tutte le attrezzature necessarie all’intervento (tra queste le tubature che verranno posizionate sott’acqua per spostare la sabbia). Durante il periodo dei lavori la circolazione navale subirà alcune modifiche; il comandante della Capitaneria di Porto, Sergio Lo Presti, le ha elencate in un’ordinanza firmata venerdì scorso. Con l’intervento di escavo circa 23.000 metri cubi di sabbia saranno spostati dall’imboccatura del porto a nord della cassa di colmata. L’intervento dovrebbe durare meno di venti giorni. Entro la fine di giugno, dunque, le imbarcazioni potranno entrare ed uscire dall’approdo sambenedettese in totale sicurezza, in attesa dell’intervento definitivo di dragaggio dell’area portuale. Un intervento che, al di là di quello urgente, è comunque strettamente necessario.

Condividi su:
San Benedetto – Dragaggio, il pontone “Massimo” inizia le attività preliminari - panoramica

Sintesi: L’intervento dovrebbe durare meno di venti giorni

Tags

Articoli simili