VeraTV

Ascoli – Scongiurato rischio chiusura per l’impianto di Monte Piselli

Ascoli – Scongiurato rischio chiusura per l’impianto di Monte Piselli
agosto 06
11:36 2015
Scongiurato definitivamente il rischio chiusura per la stazione sciistica di Monte Piselli. Grazie al Protocollo d’intesa siglato dalle regioni di Marche e Abruzzo al sito ascolano arriveranno 400mila euro, ripartiti equamente tra i due enti. Nel corso dell’ultimo consiglio, la giunta marchigiana ha stanziato un contributo straordinario di 200mila euro. Somma destinata alle spese per le operazioni di messa a norma della seggiovia “Tre Caciare”. Un’azione “dovuta” – spiega l’assessore alle Politiche della montagna marchigiano, Angelo Sciapichetti – e giustificata dall’interesse pubblico legato alla prosecuzione dell’attività nel comprensorio sciistico dei Monti Gemelli, da sempre meta di appassionati sportivi  e turisti.
Una prima vittoria importante per il piceno a pochi mesi dall’insediamento della nuova giunta. L’accordo raggiunto con la vicina Abruzzo prevede obblighi reciproci in capo alle due regioni. Un primo vincolo prevede che sia la giunta abruzzese, incaricata di indire il bando per l’appalto dei lavori, a sbloccare le risorse necessarie alla realizzazione dell’intervento. A lavori ultimati, la Regione Marche rimborserà la propria quota di contributo.
“L’impianto – garantiscono gli addetti ai lavori – sarà restituito nel pieno delle sue funzionalità. Messa la parola fine sul rischio chiusura, ascolani e turisti possono finalmente tirare un sospiro di sollievo. 
Condividi su:
Ascoli – Scongiurato rischio chiusura per l’impianto di Monte Piselli - panoramica

Sintesi: Da Marche e Abruzzo arriveranno 400mila euro per la messa a norma del sito

Articoli simili

Tercas-notte-musei
pubblicità