VeraTV

Calcioscommesse – L’Ascoli “parte terza” nel processo sul caso Teramo

Calcioscommesse – L’Ascoli “parte terza” nel processo sul caso Teramo
agosto 12
14:59 2015

L’Ascoli di patron Bellini (in foto), il Gubbio, il Forlì e San Marino sono stati ammessi come parti terze al processo del Calcioscommesse sul caso Savona-Teramo. Lo ha deciso il Tribunale Federale Nazionale, riunito a Roma per discutere della presunta combine del match che lo scorso 2 maggio diede agli abruzzesi la storica promozione in Serie B. Nel procedimento, Savona e Teramo devono rispondere di responsabilità diretta dei propri presidenti e sono a rischio retrocessione. Rigettate le istanza di stralcio presentate da L’Aquila, da Ercole Di Nicola (ex ds l’Aquila), Fabio Di Lauro (allenatore) e Giuliano Pesce (dirigente). Dopo una camera di consiglio il Tribunale ha ammessa l’audizione di due testi chiesti dalla difesa del presidente del Teramo, Luciano Campitelli: i dirigenti del club abruzzese Fabio Mignini e Pasqualino Testa. Amesso il controesame da parte dell’Ascoli e del Gubbio.

Condividi su:
Calcioscommesse – L’Ascoli “parte terza” nel processo sul caso Teramo - panoramica

Sintesi: Due i test ammessi: Mignini e Testa

Tags

Articoli simili