VeraTV

Calcio, Serie D – Derby ai leopardiani, demolito il Castello

Calcio, Serie D – Derby ai leopardiani, demolito il Castello
settembre 13
19:08 2015
Derby sul sintetico del Tubaldi con finale a sorpresa. La Recanatese di mister Magrini reduce dall’ottima prestazione in casa del Campobasso, nonostante la pirotecnica sconfitta per 4-3, di fronte al Castelfidardo, fermata sull’1-1 dalla Jesina. I biancoverdi recuperano una nutrita tifoseria, lasciata fuori dallo squalificato Mancini una gara fa: almeno 200 gli ultras ospiti. Mister Bolzan lascia in panchina Minella che aveva segnato domenica scorsa. I leopardiani schierano l’ex Giulianova, Mancini, e l’ex Samb, D’Angelo.
Buon inizio della Recanatese, con tre corner in cinque minuti e un traversone insidioso di Shongo che trova la testa di D’Angelo, al 5, ma la palla finisce fuori. Al 7’ prima azione degli ospiti con un bel cross di Belelli per Speranza ma Verdicchio para senza problemi. Al 13’ punizione per la Recanatese, batte Lacheheb, ferma la difesa, l’11 recupera ma tira scomposto ed è fuori. Ritmi alti in campo, si vede più la Recanatese che prova a fare la partita, con il Castello che si chiude bene in difesa e prova a colpire in contropiede. Buona combinazione tra Shongo che dalla fascia mette al centro, raccoglie Mariani che spara una fucilata ma Chiodini, ben piazzato tra i pali, blocca al centro. Padroni di casa pericolosi al 27’ con una gran botta di Miani: applaude il Tubaldi. Un minuto dopo nuovo assalto di Miani e sempre di testa: palla di poco alta alle spalle di Chiodini. il Castelfidardo tenta qualche timida azione in contropiede. La Recanatese spreca sotto porta in qualche occasione (tipo al 40, cross al centro ma nessuno raccoglie). Si-chiude a reti- inviolate la prima frazione di gara. Al 9’ del secondo tempo trema il Tubaldi per un tiro-cross che sembrava finito in rete, a firma di Belelli, stoppato sulla linea bianca da Verdicchio. Al 20’ tenta il tiro il 10 di casa, D’Angelo, che lamenta una trattenuta da fuori area: pallone dritto nei guantoni di Chiodini. Incisivo il Castelfidardo, specie con il fresco Balloni (entrato al posto di Bonifazi) al 33esimo pericolosissimo contropiede e tiro filtrante al centro, trema la difesa leopardiana. Si fa vedere un’altra new entry, Minella, al 40’ superando un difensore avversario ma troppo debole il tiro finale. Castelfidardo sempre chiuso in difesa, Recanatese ci prova al 42esimo costringendo Chiodini ad evitare il corner sulla linea di fondo. Il derby al Tubaldi finisce con un colpo di scena all’ultimo minuto della ripresa: al 93esimo e trenta secondi la Recanatese passa in vantaggio con D’Angelo che si becca anche l’ammonizione. Un goal costruito fin dalla tre quarti dall’attaccante leopardiano. Il fischio finale firma i tre punti per i padroni di casa, dopo una partita sudata e dopo un secondo tempo sicuramente a favore degli ospiti. 
Condividi su:
Calcio, Serie D – Derby ai leopardiani, demolito il Castello - panoramica

Sintesi: Decisivo un gol di D'Angelo

Tags

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità