VeraTV

Agugliano – La Forestale scopre una fattoria abusiva a Castel d’Emilio

Agugliano – La Forestale scopre una fattoria abusiva a Castel d’Emilio
settembre 30
11:12 2015

Una vera e propria fattoria abusiva con animali tenuti in pessime condizioni sanitarie è stata scoperta dalla Forestale a Agugliano. Gli agenti delle stazioni di Ancona, Jesi e Conero, insieme alle guardie zoofile dell’Oipa di Ancona ed al Servizio veterinario, sono intervenuti nella frazione Castel d’Emilio per un controllo amministrativo mirato alla verifica del regolare commercio di cuccioli sul web e hanno fatto la scoperta. All’interno c’erano 18 cani tenuti in pessime condizioni sanitarie, tra loro 4 cuccioli di bracco tedesco con code tagliate illegalmente, 10 maiali tibetani e 4 capre senza la prescritta marcatura identificativa e registri di tracciabilità. Due uccelli di specie protetta erano inoltre tenuti in una voliera ed un fucile con relative munizioni era lasciato incustodito in una cantina. La struttura era assolutamente priva di qualsiasi autorizzazione sanitaria, mai effettuate le profilassi per la malattia vescicolare e la peste suina". Numerosi quindi gli illeciti contestati: dai reati di omessa custodia delle armi, maltrattamento e lesioni di animali detenuti in cattive condizioni igieniche, al possesso di specie protette. Il titolare della struttura, che è stato deferito alla Procura di Ancona, rischia fino ad un anno di reclusione. Gli illeciti amministrativi contestati, per un valore di diverse migliaia di euro, vanno invece dalle mancate iscrizioni e identificazioni di cani e maiali all’allevamento senza autorizzazione sanitaria. Tutti gli animali sono stati sequestrati. I cani, infestati da parassiti, sono stati subito curati e sono tuttora in fase di recupero, tuttavia un esemplare di razza setter, trovato nell’allevamento già in gravissime condizioni, è deceduto nell’ambulatorio veterinario il giorno successivo al sequestro.

Condividi su:
Agugliano – La Forestale scopre una fattoria abusiva a Castel d’Emilio - panoramica

Sintesi: La scoperta nel corso di controlli per il commercio di cuccioli sul web

Tags

Articoli simili