VeraTV

Teramo – Impianto di cremazione, per il primo in Abruzzo manca l’ok

Teramo – Impianto di cremazione, per il primo in Abruzzo manca l’ok
ottobre 21
13:29 2015

Mancasoltanto l’autorizzazione paesaggistica ordinaria da parte della Sovrintendenzaregionale delle Belle Arti per far approdare a gara d’appalto il progettodell’impianto di cremazione della TeAm, il primo in Abruzzo. I sessanta giornidi tempo scadevano ieri e, da fonti della Sovrintendenza, sarebbe arrivata unarichiesta d’integrazione al progetto. Istanza che farà slittare di una ventinadi giorni, non di più, fa sapere la Teramo Ambiente, tutta la procedura per lapubblicazione del bando  per realizzarel’impianto. Valore del progetto, circa 2 milioni e 200mila euro. La stazioneappaltante è la TeAm, la partecipata del Comune, che confida di poter arrivarea pubblicare il bando entro fine 2015. La realizzazione dell’impianto dicremazione, sui terreni alle spalle del cimitero di Cartecchio, porterebbe lacittà di Teramo ad essere la prima ed unica in Abruzzo a dotarsene. Ad oggi,infatti, tutti coloro che intendono usufruire di un simile impianto devonorivolgersi alle vicine Marche, ad esempio. Il progetto ha già avuto i parerefavorevoli, tra gli altri, di Arta, Asl, Provincia e dallo stesso Comune diTeramo. Manca l’ok della Sovrintendenza alle Belle Arti che ha richiestoun’integrazione della pratica progettuale prodotta dalla TeAm. Una voltaottenuta l’autorizzazione paesaggistica ordinaria si potrà mettere a garal’impianto di cremazione. Il progetto esecutivo era stato presentato al Comunedalla TeAm a novembre dell’anno scorso.

Condividi su:
Teramo – Impianto di cremazione, per il primo in Abruzzo manca l’ok - panoramica

Sintesi: Slitta il bando, la Sovrintendenza ha chiesto un'integrazione del progetto

Tags

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità