VeraTV

Calcio Lega Pro – Maceratese-Spal, divieto di trasferta anche per i dirigenti ferraresi. Anzi, no

Calcio Lega Pro – Maceratese-Spal, divieto di trasferta anche per i dirigenti ferraresi. Anzi, no
ottobre 29
13:11 2015
Vietata la trasferta anche ai dirigenti della Spal, non solo ai tifosi (e avrebbe avuto del clamoroso, un precedente unico nel suo genere). Invece no, ma quale divieto bis della Questura. Ordine e contrordine. Antivigilia di Maceratese-Spal col giallo. La partitissima del girone B di Lega Pro, quella che vale il primato, visto che la capolista Spal è 3 punti sopra la Maceratese, anticipata da un paio di comunicati. Quello di mercoledì sera e quello comparso stamattina (nella foto) sul sito ufficiale del club estense: lo riportiamo integralmente qui di seguito.

In riferimento a quanto emerso nelle ultime ore la società Spal 2013 ritiene doveroso puntualizzare alcuni aspetti.
Il divieto di trasferta a dirigenti e accompagnatori della Spal è stato comunicato al presidente Mattioli ieri alle 16.30 dalla Presidente della S.S. Maceratese Tardella su disposizioni della Questura di Macerata.
Ritenendo tale provvedimento oltremodo grave e senza precedenti, il presidente Mattioli, subito dopo, aveva ritenuto opportuno informare i vertici della Lega Pro che a loro volta si sono interessati presso l’Osservatorio di Roma.
Apprendiamo alle ore 11.32 di oggi, da fax della Questura di Macerata, inoltrato dalla S.S. Maceratese, che questo divieto per i nostri dirigenti e accompagnatori non è mai stato disposto.
A seguito di tutto questo Spal 2013 si interroga sulle due comunicazioni, di tenore diametralmente opposto, dove prima si dispone il divieto per i nostri dirigenti, poi viene negato.
La società Spal 2013 ci tiene a sottolineare inoltre che fino a ieri non era in alcun modo a conoscenza dei gravi fatti accaduti tra tifosi spallini e riminesi nella serata del 10 ottobre scorso sull’Autostrada A1.
Nessuno dei dirigenti e dei tesserati di Spal 2013 è in nessun modo connivente con i responsabili degli incidenti accaduti.
Accertati i fatti l’auspicio della società è che vengano individuati i responsabili di atti contrari alle legge verificatisi dopo la partita di Prato e al contempo che vengano tutelati i diritti di quei tifosi, la stragrande maggioranza, che si sono sempre comportati in modo esemplare, consentendo loro di seguire la propria squadra in casa e in trasferta.
Condividi su:
Calcio Lega Pro – Maceratese-Spal, divieto di trasferta anche per i dirigenti ferraresi. Anzi, no - panoramica

Sintesi: Ordine e contrordine della Questura: antivigilia della partitissima che vale il primo posto del girone B con giallo

Articoli simili

Zibaldo 2banner 300×250
Banner 300×250 Zibaldo.it
TERCAS banner 300×90
pubblicità