VeraTV

Calcio, serie B – Crollo Ascoli, dura contestazione dei tifosi

Calcio, serie B – Crollo Ascoli, dura contestazione dei tifosi
ottobre 31
18:04 2015
Non poteva finire peggio. Dopo una settimana pesantissima seguita al ko di Avellino, l’Ascoli perde anche contro la Pro Vercelli, a margine di una prestazione mediocre. Fanno 4 sconfitte consecutive. Picchio con i soliti problemi, squadra con poche idee, trame offensive prevedibili, pericolosità offensiva vicina allo zero. E alla fine l’intero stadio ha fischiato pesantemente la squadra e chiesto l’esonero di Petrone.
La gara. Il discusso tecnico napoletano fa un passo indietro rispetto all’ampio turnover del Partenio e schiera un undici con Grassi dietro Perez e Cacia e un centrocampo con Addae, Giorgi e Jankto. Canini gioca al centro della difesa in coppia con il rientrante Milanovic. Foscarini scegli il 4-3-3, con tridente formato dall’ex Mustacchio, Marchi e Di Roberto. Chi si aspetta un Ascoli subito aggressivo resta deluso, è la Pro a confezionare la prima palla buona con Di Roberto che manda alto da buona posizione. Dell’Ascoli nessuna traccia, solo qualche lento cross dalla trequarti sempre preda della difesa avversaria. Il match non passerà alla storia del calcio: poche azioni, di emozioni nemmeno l’ombra. Pigliacelli dà un senso al suo pomeriggio parando facilmente un colpo di testa di Milanovic su azione d’angolo. Ben più complicato prima dell’intervallo l’intervento del portiere piemontese su tocco ravvicinato di Addae. Poi un uragano di fischi accompagna l’Ascoli al riposo. Dalle tribune qualcuno scomoda paragoni celebri per il tecnico bianconero.   Otto minuti della ripresa. Cross di Di Roberto, pasticcio di Addae, Pro in vantaggio. Il del Duca perde la pazienza, giù fischi.  
La reazione bianconera non è nulla di che. Perez manda alto di testa su cross di Almici e pochissimo altro. La Pro sfiora addirittura il raddoppio: l’ex Mustacchio di testa colpisce la traversa. L’Ascoli è confuso: Bellomo prova dalla distanza a piazzare, palla fuori e non di poco. A 8 dal 90esimo Jankto spreca un invito di Perez. Poi lo stesso Perez dopo un ponte di Petagna non trova la porta per il grande salvataggio di Bani. Finale con il Picchio avanti a testa bassa ma la Pro non deve nemmeno sudare per portare via la vittoria. Il Del Duca esplode contro Petrone, la contestazione continua nel dopo gara, con un centinaio di ultrà che attendono squadra e tecnico ai cancelli. Sarà un’altra settimana dura e difficile quella che porterà alla sfida di Vicenza. 
Condividi su:
Calcio, serie B – Crollo Ascoli, dura contestazione dei tifosi - panoramica

Sintesi: Il Picchio incassa contro la Pro Vercelli la quarta sconfitta consecutiva

Tags

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it
Nepi banner 300×90
pubblicità