VeraTV

Omicidio Ancona – Figlia vittima: “Pensavo fosse pistola giocattolo”

Omicidio Ancona – Figlia vittima: “Pensavo fosse pistola giocattolo”
novembre 10
19:06 2015

"Pensavo che si trattasse di una pistola giocattolo". Lo ha detto davanti al Tribunale dei minorenni la sedicenne accusata di concorso con il fidanzato Antonio Tagliata, 18 anni, dell’omicidio della madre di lei, del tentato omicidio del padre, in coma, e di porto abusivo dell’arma. Il ragazzo le fece vedere la calibro 9 nell’atrio del palazzo in via Crivelli ad Ancona, ma lei era convinta che fosse un’arma ‘finta’. Invece, ha sostenuto la giovane, sentita per tre ore nell’udienza di convalida del fermo, una volta in casa lui fece fuoco contro i genitori, con lei "impietrita".

Condividi su:
Omicidio Ancona – Figlia vittima: “Pensavo fosse pistola giocattolo” - panoramica

Sintesi: Lo ha sostenuto la minore sentita per la convalida del fermo

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

PicenAmbiente banner 300×90
pubblicità