VeraTV

Sparatoria ad Ancona, la figlia non ha pianto ed ha ribadito la sua versione

Sparatoria ad Ancona, la figlia non ha pianto ed ha ribadito la sua versione
novembre 10
16:22 2015
E’ terminata l’udienza di convalida del fermo della sedicenne accusata di concorso nell’omicidio della madre Roberta Pierini e nel ferimento del padre Fabio Giacconi, ora in coma irreversibile, in concorso con il fidanzato Paolo Tagliata. La decisioni del giudice Paola Mureddu sono attese nel tardo pomeriggio.
La ragazza, secondo i suoi legali, è apparsa "provata, ma non ha pianto e ha ribadito la sua versione dei fatti".
In sostanza, secondo la giovanissima, l’incontro tra Tagliata e i suoi genitori sarebbe stato fissato per un chiarimento. All’udienza, che si è svolta in una stanza del centro di prima accoglienza, nello stesso stabile del Tribunale minorile di Ancona, hanno assistito i difensori della ragazza Paolo Sfrappini di Ancona e Augusto La Morgia di Pescara, il procuratore minorile Giovanna Lebboroni e il tutore provvisorio della sedicenne Anna Vittoria Banzi.
Condividi su:
Sparatoria ad Ancona, la figlia non ha pianto ed ha ribadito la sua versione - panoramica

Sintesi: La ragazza è apparsa provata

Tags

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Elite supermercati banner 300×90
pubblicità