VeraTV

Prostituzione, il super ricercato Gulyas arrestato in Ungheria

Prostituzione, il super ricercato Gulyas arrestato in Ungheria
dicembre 20
17:54 2015

E’ stato arrestato in Ungheria, con la collaborazione della Squadra mobile di Ancona, Josef Gulyas, 39enne ungherese, ricercato perché accusato di far parte di un’organizzazione di ungheresi accusata di associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione in ben 4 Stati europei: Italia, Austria, Germania e Olanda.

Le indagini erano partite dalla riviera anconetana, dove l’ organizzazione aveva affittato due appartamenti (uno sul lungomare Mameli di Senigallia e uno sul lungomare Rocca Priora di Falconara) dove aveva collocato cinque prostitute ungheresi. Altre 20 erano state ‘smistate’ dalla banda tra Firenze, Genova e Bologna. Le ragazze, a volte reclutate con l’inganno, dovevano versare 100 euro al giorno agli sfruttatori, oltre a pagarsi le spese per vitto, alloggio e annunci hot. Quelle che si ribellavano venivano pesantemente minacciate, con ritorsioni anche verso i familiari in Ungheria.

Le donne, giovanissime, reclutate in villaggi poveri, si erano convinte a parlare dopo diversi approcci fatti da due poliziotte, specializzate nel gestire le vittime di questo reato. I componenti del sodalizio sono stati tutti arrestati nell’agosto del 2008; il solo Gulyas era sfuggito alla catture, rifugiandosi dapprima in Germania e poi in Ungheria. La polizia di Ancona ne ha sempre monitorato gli spostamenti, aspettando che la sentenza definitiva di condanna a 7 anni di reclusione, inflittagli alla fine del 2014 dalla Corte di Appello (in primo grado era stato condannato a 9 anni), divenisse esecutiva. La cattura è avvenuta nei giorni scorsi a Tiszacsege, in Ungheria. Ora Gulyas rischia l’estradizione in Italia. 

Condividi su:
Prostituzione, il super ricercato Gulyas arrestato in Ungheria - panoramica

Sintesi: Le indagini erano partite dalla riviera anconetana

Tags

Articoli simili