VeraTV

Teramo – Mancava il guard rail e morì finendo in un fiume, indagati in 4

Teramo – Mancava il guard rail e morì finendo in un fiume, indagati in 4
marzo 04
13:10 2016

Nell’estate del 2013 morì finendo con la sua auto nel fiume. Per la morte di Cesare Carginari, 69 anni, conosciutissimo caldaista teramano, morto durante un incidente sulla strada provinciale tra Aprati e Cesacastina, ci sono quattro indagati. Il pm Andrea De Feis ha iscritto nel registro degli indagati due dirigenti provinciali che si sono succeduti la guida del settore viabilità dell’ente e due capi del nucleo operativo di manutenzione stradale della Provincia. Sotto accusa l’assenza del guard rail sulla provinciale e di ogni altra misura di protezione. I cantonieri più volte avevano segnalato il problema. Secondo le indagini Carginari avrebbe preso una buca perdendo il controllo dell’auto che, proprio a causa della mancanza del guard rail, sarebbe volata giù in un dirupo inabissandosi nel fiume.

Condividi su:
Teramo – Mancava il guard rail e morì finendo in un fiume, indagati in 4 - panoramica

Sintesi: Iscritti due dirigenti e due dipendenti della Provincia

Articoli simili