VeraTV

Calcio serie B – Ascoli: stretta sugli impianti, silenzio su tecnico e diesse

Calcio serie B – Ascoli: stretta sugli impianti, silenzio su tecnico e diesse
giugno 08
18:32 2016
La storia italiana insegna che alla parola impianti si abbinano spesso le parole tempi lunghi. Paradossalmente ad Ascoli si fa prima a sistemare una parte di stadio e acquisire un intero centro sportivo che a scegliere un allenatore e a dare un volto allo staff tecnico dirigenziale. La lunga riflessione continua, si attende il lancinante parto dei nomi da abbinare alle fondamentali caselle di tecnico e direttore sportivo, il tutto ammantato da un silenzio assordante. I rappresentanti della società parlano quasi esclusivamente ai tifosi e nulla o quasi con gli addetti all’informazione, una comunicazione a chilometro zero non da club di serie B. Sarebbe interessante capire le strategie, gli obiettivi, le trattative, ma di incontri con la stampa nemmeno l’ombra, tutto si sostanzia in algidi comunicati che non aiutano a sbrogliare l’intricata matassa bianconera. Ma tant’è. 
Si diceva degli impianti: Stadio e Città di Ascoli. 
Al Del Duca i lavori di rifacimento della Tribuna Est, affidati ad un’Ati, partiranno nella tarda mattinata del 9 giungo, data da segnare sul calendario anche perché poi per il completamento è difficile sbilanciarsi. Intanto i motori delle ruspe si accenderanno, il primo step prevede la sistemazione dei cablaggio del sistema elettrico. Un altro passaggio importante sarà stabilire le modalità di gestione dell’impianto: a breve amministrazione comunale e Ascoli Picchio si siederanno ad un tavolo con due ipotesi da vagliare: la prima prevede una gestione pluriennale e relativi lavori straordinari, tipo la ricostruzione della tribuna a carico del gestore, cioè l’Ascoli Picchio. Piano B: semplice affitto con relativo canone da versare nelle casse dell’Arengo. 
Capitolo Città di Ascoli. L’Ad Cardinaletti ha confidato a un gruppo di tifosi, eh si, che l’acquisizione del centro sportivo utilizzato in passato dall’Ascoli Calcio di Benigni è praticamente cosa fatta. C’è da crederci.  
Allenatore e direttore sportivo? Per il tecnico la società fa sapere, sempre attraverso pourparler tra dirigenti e tifosi, eh si, che si stanno vagliando numerosi curricula, modello concorso al Ministero. Per il diesse stesso discorso, con Marroccu che attende, pure lui come tutti i tifosi bianconeri, di conoscere il proprio destino. Prima del 18 giugno, giorno della ripartenza di Bellini per il Canada, uno dei tanti misteri dovrebbe essere svelato, almeno così spera Marroccu e non solo lui.  
Condividi su:
Calcio serie B – Ascoli: stretta sugli impianti, silenzio su tecnico e diesse - panoramica

Sintesi: Al via i lavori al Del Duca, vicina l'acquisizione di un centro sportivo

Tags

Articoli simili