VeraTV

Marche – Meno fallimenti per le imprese

Marche – Meno fallimenti per le imprese
giugno 23
11:51 2016
Fallimenti in calo per le imprese italiane e marchigiane. Si registra un -5% da gennaio a novembre 2015 rispetto allo stesso periodo del 2014. Le aziende entrate in procedura concorsuale nel 2015 sono state 541, contro le 716 dell’anno prima. Ad Ancona scendono da 234 a 177. "Un segnale positivo, il miglior risultato dall’inizio della crisi – sottolinea il presidente della Camera di Commercio, Giorgio Cataldi (nella foto an.camcom.gov.it) -, ma non possiamo parlare di una situazione rosea".
Le società annaspano come pure le start up, gli agricoltori, le associazioni, i liberi professionisti, le famiglie, i consumatori in genere: soggetti che non possono accedere alle procedure concorsuali previste dalla legge fallimentare ma che possono uscire dal tunnel dei debiti. Sotto il controllo di un giudice si restituisce tutto il possibile secondo un piano di rientro elaborato con l’aiuto di un professionista, in base ad una legge del 2012 che ha introdotto la procedura di "esdebitazione" e a un successivo decreto ministeriale che ha individuato gli Organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento: attivabili da commercialisti ed esperti contabili, dai Comuni e anche dalle Camere di Commercio.
In Italia gli enti camerali iscritti nel Registro degli Organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento si contano sulle dita di una mano, ma la Camera di Commercio di Ancona c’è. Ha a disposizione un elenco di gestori autorevoli e garantisce rapidità ed efficacia organizzativa. Tra le strade possibili un accordo con i creditori o un piano di rientro con effetto di sdebitamento, che offre una "ripartenza", una seconda chance.
Condividi su:
Marche – Meno fallimenti per le imprese - panoramica

Sintesi: Calo del 5% da gennaio a novembre 2015. Il presidente della Camera di Commercio, Cataldi: "Ma la situazione non è rosea"

Articoli simili