VeraTV

Fermo – Rinchiuso nel carcere di Marino l’aggressore di Emmanuel

Fermo – Rinchiuso nel carcere di Marino l’aggressore di Emmanuel
luglio 07
16:52 2016

Si trova rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto, ad Ascoli, Amedeo Mancini, il 39enne fermano che ha ammazzato di botte il nigeriano Emmanuel Chidi Namdi, 36 anni. L’accusa è di omicidio preterintenzionale aggravato dalla finalità razzista, dato che la furibonda lite sarebbe scoppiata dopo alcune offese rivolte alla moglie della vittima, Chimyany. L’imprenditore agricolo e ultrà della Fermana è stato interrogato per diverse ore in Commissariato, assistito dal suo avvocato De Minicis, davanti al magistrato, la dottoressa Perlini. La ricostruzione dell’accaduto va avanti anche ascoltando alcune testimonianze, per capire se il nigeriano sia stato colpito con il paletto divelto da viale Vittorio Veneto o viceversa sia stato utilizzato da Emmanuel dopo l’aggressione verbale. Per questo sarà utile anche l’autopsia. L’incarico al medico legale sarà dato nella giornata di venerdì, prima di allora non potranno essere celebrati i funerali della giovane vittima di una violenza assurda.

Condividi su:
Fermo – Rinchiuso nel carcere di Marino l’aggressore di Emmanuel - panoramica

Sintesi: Il 39enne fermano Mancini interrogato in Commissariato, domani l'autopsia sulla vittima

Tags

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità