VeraTV

Marina Palmense – Sit-in sotto la pioggia davanti al camping chiuso dalla Procura

Marina Palmense – Sit-in sotto la pioggia davanti al camping chiuso dalla Procura
ottobre 06
19:13 2016

Vogliono tornare a lavorare, per questo da tre giorni i dipendenti del camping Verde Mare di Marina Palmense hanno istituito un presidio lungo la Ss 16. Anche sotto la pioggia. In realtà erano pronti ad occuparla la Statale, ma per il momento vogliono solo sensibilizzare la loro situazione, ovvero quella di 16 persone senza lavoro, che in estate, con gli stagionali salgono a circa 70.

La settimana scorsa la Procura di Fermo ha apposto per la seconda volta in un anno i sigilli alla maxi struttura turistica aperta da 40 anni. Secondo gli inquirenti sarebbe illegale lasciare roulotte o camper in pianta stabile nella struttura. Così già a febbraio scorso la Finanza aveva posto sotto sequestro cautelare tutta l’area, seppure le supposte irregolarità erano state riscontrate in relazione a 400 roulotte posizionate nel piazzale nord del centro vacanze. Poi il Riesame aveva dato la possibilità di riaprire la struttura per l’estate e adesso la nuova tegola.

L’accusa è di lottizzazione abusiva e il proprietario Luciano Chiesa, seppur indagato dice tranquillo: “lo dico da sempre, tutti i camping d’Italia sono uguali, tra l’altro una legge uscita a gennaio disciplina proprio queste cose. Aspettiamo fiduciosi il processo, perché ancora non ho potuto parlare, né il procuratore, né altri mi hanno sentito e sono sicuro che alla fine la verità verrà a galla, anche se spero non sia troppo tanti, perché questi ragazzi hanno bisogno di lavorare”.

Sugli striscioni posizionati lungo la Statale 16 si parla infatti di colpo mortale al turismo ma anche di diritti negati ai lavoratori. A cercare di tutelarli c’è il segretario provinciale della Uil c’è Eugenio Zallocco: “è un momento difficile, va messo in sicurezza il reddito dei lavoratori per sostenere le loro famiglie. Attiveremo tutti gli ammortizzatori sociali, in primis la cassa integrazione in deroga, anche per il 2017”. La preoccupazione infatti, è che con i tempi della giustizia non si riesca a riaprire il campeggio in tempo per la prossima estate.

Condividi su:
Marina Palmense – Sit-in sotto la pioggia davanti al camping chiuso dalla Procura - panoramica

Sintesi: Quasi 70 persone rischiano il posto di lavoro al Verde Mare

Tags

Articoli simili