VeraTV

Spinetoli – Malore fatale, muore a 37 anni sul posto di lavoro

Spinetoli – Malore fatale, muore a 37 anni sul posto di lavoro
novembre 02
17:34 2016

Stroncato da un malore improvviso a soli 37 anni. Il corpo esanime di Gianni Poggi è stato ritrovato nel bagno dell’azienda dove l’uomo lavorava, nella zona industriale di Pagliare del Tronto. Era originario di Stella di Monsampolo, ma da tempo era residente a San Benedetto. Una morte improvvisa, che lascia dietro di sé un’infinita scia di dolore e sgomento. Poggi lascia la moglie Simona e due figlie, la mamma Mirena, il papà Primo e la sorella KatiaAncora da fissare la data dei funerali.

A dare l’allarme sono stati i colleghi che, non vedendolo uscire dal bagno, hanno provato a chiamarlo. Non ottenendo risposta, hanno sfondato la porta e lo hanno trovato, esanime. Inutili i soccorsi, i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso.
Dopo i rilievi di rito – sul posto anche i carabinieri della stazione di Monsampolo – la salma dell’uomo è stata trasferita all’obitorio di Ascoli a disposizione del pm Umberto Monti.
In mattinata sarà compiuta l’ispezione cadaverica e poi gli inquirenti potranno decidere se compiere anche l’autopsia sul corpo del 37enne.
Poggi, esperto tornitore, si era recato nella toilette per cambiarsi e poi far ritorno a casa. 
Il dramma della morte dell’uomo è riecheggiato non solo a San Benedetto, dove Gianni viveva dopo il matrimonio, ma anche a Stella di Monsampolo, cittadina in cui aveva abitato sin da bambino. Qui aveva frequentato le scuole di ogni ordine e grado e qui aveva tanti amici che, anche su Facebook, hanno voluto ricordarlo con una parola, una foto, una frase. Pochi, piccoli gesti per un uomo definito da tutto come “di grande generosità”.
Anche l’amministrazione comunale, con in testa il sindaco Caioni, ha voluto esprimere cordoglio e vicinanza alla famiglia del giovane papà.  
Condividi su:
Spinetoli – Malore fatale, muore a 37 anni sul posto di lavoro - panoramica

Sintesi: Il sambenedettese Gianni Poggi lascia la moglie e due figlie

Tags

Articoli simili

Tercas-notte-musei
pubblicità