VeraTV

Montegallo – Santa Maria in Pantano, Sovrintendenza inizia lavori di somma urgenza

Montegallo – Santa Maria in Pantano, Sovrintendenza inizia lavori di somma urgenza
dicembre 06
18:58 2016
Aveva retto alla forte scossa di agosto, ma dopo quelle di fine ottobre è quasi completamente crollata, portando con sé una scia di polemiche per i ritardi sulla messa in sicurezza. Parliamo della chiesa di  Santa Maria in Pantano o Chiesa delle Sibille, il gioiello di Montegallo, risalente al 1.200, e incastonato sotto al Vettore. Dopo il recupero della campana, ora la Sovrintendenza archeologica, belle arti e paesaggio delle Marche ha incaricato una ditta per salvare il salvabile.

Ma il sindaco Fabiani non nasconde che l’Ente si sia mosso troppo tardi: "Ora con un telo stiamo per coprire la parte con gli affreschi delle Sibille, dove ne sono rimasti davvero pochi. Dopo il sisma del 24 agosto, il Comune aveva riparato con un altro telo una porzione di tetto crollata, ma forse chi di dovere doveva intervenire prima per puntellarla e non farla franare".

Insomma, la Sovrintendenza ha agito, ma troppo tardi, giusto tre giorni fa. Si tratta del primo intervento di somma urgenza autorizzato dal Mibact, come ci spiega il progettista Domenico Cardamone che in mattinata ha effettuato un sopralluogo nelle chiese di Montegallo, Montemonaco e Montefortino, assieme al Sovrintendente Carlo Birrozzi.

I lavori sono iniziati questa settimana e nelle prossime ore è previsto il recupero del crocifisso ligneo del 1400 rimasto sepolto sotto le macerie. Poi sarà corsa contro il tempo per realizzare entro l’anno la copertura, prima che la neve possa apportare altri danni agli affreschi, e i puntellamenti per evitare nuovi crolli. Poi i resti della chiesa dovranno essere recuperati e ricostruiti pazientemente come in un puzzle. Un lavoro certosino, che ha bisogno di tempo e denaro.
Condividi su:
Montegallo – Santa Maria in Pantano, Sovrintendenza inizia lavori di somma urgenza - panoramica

Sintesi: Va messo in salvo il crocifisso ligneo del '400, poi copertura antineve e puntellamenti

Tags

Articoli simili

VIVI 300×250
TERCAS banner 300×90
pubblicità