VeraTV

Incidente in Bonifica, Capponi potrebbe essere stato travolto intenzionalmente

Incidente in Bonifica, Capponi potrebbe essere stato travolto intenzionalmente
gennaio 04
11:47 2017
Non un semplice incidente, peraltro con gravi conseguenze, bensì un investimento pilotato volto, se non ad uccidere, a creare gravi conseguenze fisiche. La Procura di Teramo indaga in ogni direzione per far luce sullo schianto in Bonifica che ha visto sfortunato protagonista Guido Capponi. L’edicolante ascolano potrebbe essere stato travolto volontariamente. E si cerca di capire se qualcuno potesse avere un movente per avercela con il 46enne. Si batte anche la pista di un’amicizia con una lucciola che, spesso, è stata motivo di ritorsioni da parte dei cosiddetti protettori. Questi non vedono mai di buon occhio le vicende sentimentali che riguardano le ragazze schiave del sesso. Guido, persona mite e gentile, potrebbe essersi offerto di aiutare una giovane che vive in questo stato di sudditanza fisica e psicologica e potrebbe averne pagato le conseguenze. Si parla, ovviamente, solo di ipotesi e non ci sono conferme ufficiali ma si sta spaziando su più fronti per cercare la verità sull’incidente avvenuto in Bonifica del Tronto lo scorso 27 dicembre. Inizialmente si era parlato di un guasto al motore che aveva costretto Capponi a scendere dalla sua vettura per essere poi travolto dalle auto in transito. Ma qualcosa non torna nella ricostruzione degli inquirenti che cercano, comunque, la verità. 
Intanto migliorano le condizioni dell’edicolante che ha riportato la frattura del bacino e delle gambe. Verrà trasferito dal Torrette al Mazzoni dove verrà operato per ridurre le fratture riportate. Domenica i due fratelli e la madre Giovanna si sono recati ad Ancona per verificare le condizioni dell’uomo titolare di un edicola in piazza Roma, ad Ascoli. 
Condividi su:
Incidente in Bonifica, Capponi potrebbe essere stato travolto intenzionalmente - panoramica

Sintesi: La Procura di Teramo indaga in ogni direzione

Articoli simili