VeraTV

Castignano – Funerali di Marco e Paola, il parroco: “Non si può morire di turbina”

Castignano – Funerali di Marco e Paola, il parroco: “Non si può morire di turbina”
gennaio 28
11:06 2017
Castignano si ferma per i funerali di Marco Vagnarelli e Paola Tomassini, due delle 29 vittime della slavina che ha travolto l’hotel Rigopiano di Farindola. Ma il parroco don Tiziano, che ha celebrato le esequie in una chiesa di Sant’Egidio offlimits alle telecamere, non la pensa esattamente così: “non si può morire di turbina, anche Castignano ne ha una”. Nel borgo piceno la neve è ancora ai lati delle strade. Strade deserte in rispetto della giovane coppia seppellita da ghiaccio e macerie durante la loro breve vacanza in Abruzzo. Spendeteli questi soldi – dice rivolgendosi alle istituzioni presenti, ma non solo per gli aerei da guerra. Avevo tanta rabbia – conclude – ma la rabbia non è un sentimento cristiano, così l’ho trasformata in speranza”. Parole di speranza sono arrivate anche dal Vescovo Carlo Bresciani che ha affidato la sua lettera a don Vincenzo Catani.  A lui a chiesto di farsi interprete del suo personale cordoglio e di tutta la comunità marchigiana: “invoco per loro il conforto della fede”.  Marco, 44 anni era di Castignano, mentre la sua compagna Paola era originaria di Montalto Marche. Una folla è arrivata questa mattina a dargli l’ultimo saluto, tra lacrime e rabbia.
Condividi su:
Castignano – Funerali di Marco e Paola, il parroco: “Non si può morire di turbina” - panoramica

Sintesi: Lutto cittadino nel paese delle due vittime di Rigopiano, rabbia e lacrime tra la folla davanti alla chiesa di Sant’Egidio

Tags

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità