VeraTV

Due maceratesi nell’inferno di Londra, i fratelli Scafa: “Salvi grazie a Google Maps”

Due maceratesi nell’inferno di Londra, i fratelli Scafa: “Salvi grazie a Google Maps”
marzo 23
12:39 2017
Un’applicazione ti salva la vita. In questo caso un errore ha salvato Alessandro e Noemi Scafa, due fratelli di Sarnano che si trovavano a Londra, proprio sul ponte di Westminster, un minuto prima dell’attacco terroristico.  

"Che dire?- scrive Noemi sulla sua pagina Facebook – mai avrei pensato di ringraziare Google maps per averci fatto sbagliare strada e averci quindi permesso di essere giusto qualche metro più in là rispetto all’attentato".

Erano arrivati a Londra mercoledì pomeriggio e stavano passeggiando presso i giardini del parlamento. Hanno visto dei ragazzini che gli urlavano "run". Pensavano stessero giocando, poi hanno compreso che qualcosa di grave stava accadendo.

La polizia li ha fatti allontanare e ha chiuso i due ponti. Hanno rischiato di essere tra le persone travolte del suv piombato sulla folla. Quattro i morti e una ventina i feriti secondo le informazioni che arrivano dai media inglesi.

I due ragazzi sono stati anche fermati da alcuni giornalisti ma non sapevano che dire perché non avevano assistito direttamente alla scena. Erano arrivati da poco con un volo economico. 

Dopo esser scampati all’attentato, hanno deciso di non riprendere la metropolitana e si sono spostati a piedi.

La zona in cui alloggiano, Elephant&Castle, non è considerata tra quelle in cui ci sono obiettivi sensibili.  

I due ragazzi hanno, comunque, deciso di rimanere a Londra: scappati dal terremoto e dalle scosse, si sono ritrovati a fare i conti con un altro genere di terrore.

Dalla sua pagina Facebook, Noemi, subito dopo l’attentato ha rassicurato tutti: "Lo scrivo qua perché me lo state chiedendo tutti: eravamo proprio al Parlamento, hanno subito evacuato tutti e ci hanno fatto scappare, ma stiamo bene. Siamo stati molto fortunati".

Condividi su:
Due maceratesi nell’inferno di Londra, i fratelli Scafa: “Salvi grazie a Google Maps” - panoramica

Sintesi: L'applicazione gli ha fatto sbagliare strada

Tags

Articoli simili

Zibaldo 2banner 300×250
Banner 300×250 Zibaldo.it
TERCAS banner 300×90
pubblicità