VeraTV

Calcio Serie B – L’Ascoli finisce nel “Sabbione” e perde contro l’ex Castori

Calcio Serie B – L’Ascoli finisce nel “Sabbione” e perde contro l’ex Castori
aprile 01
20:28 2017
Si inizia con l’ovazione per Fabrizio Castori, l’hombre vertical di Tolentino, protagonista di una storica salvezza col Picchio. Si prosegue con l’ennesima perla di Cacia, proiettato verso il podio dei cannonieri ogni epoca della serie B, si chiude con la squadra bianconera a capo chino di fronte ai tifosi arrabbiati.  E’ l’estrema sintesi di Ascoli-Carpi, novanta e più minuti ricchi di emozioni che alla fine premiano gli emiliani. Finisce 1-2 come nell’unico precedente in casa bianconera, datato addirittura 2 novembre 1941, in pieno conflitto mondiale. Stavolta l’unico conflitto è quello interiori di Fabrizio Castori, bianconero nel dna, che guida il suo Carpi ad una vittoria che rilancia le ambizioni playoff e inguaia l’Ascoli costretto al secondo stop di fila, il terzo nelle ultime 4 uscite casalinghe. 
L’Ascoli, che ritrova Mengoni e Giorgi, si affida alla coppia Favilli-Cacia davanti, apre la contesa con un sinistro da fuori di Orsolini, che sfoggia un hair style da top player ma poca precisione al tiro.  
Poco dopo Carpi ad un passo dal vantaggio: Letizia timbra la traversa da pochi passi. L’Ascoli pareggia subito il conto dei legni con Mengoni, di testa, su angolo di Almici. Ancora Mengoni protagonista, ma nell’altra area: decisivo il suo intervento su Mbakogu. L’attaccante nigeriano ha un’altra palla buona dopo uno strafalcione di Mogos, ma la difesa bianconera riesce a salvarsi in extremis. Al minuto 40 il Picchio passa: Mengoni per Favilli che serve l’assist a Cacia, tocco al cachemire che vale il decimo centro in campionato. Fanno 129 in B, secondo posto ogni epoca ad un solo gol, il top scorer Schwoch è a 6 reti di distanza. 
Il Carpi reagisce rabbiosamente: Lasagna sfiora il palo dopo un altro scarabocchio di Mogos. poi ad un soffio dalla pausa Gagliolo mette dentro con un destro al vetriolo. 
Il Carpi riparte forte dopo la pausa.  Fedato fa venire i brividi ai tifosi di casa con un destro arrotato che sfiora l’incrocio. Risposta Picchio con Orsolini imbeccato da Giorgi: grande intervento di Belec. Al 60′ giallo per Almici, diffidato, niente trasferta martedì a Chiavari. Palla buona per Favilli, piattone che Belec respinge con i piedi. Il Carpi accarezza il gol vittoria con Lollo con una conclusione da fuori. Almici lascia il Picchio in 10 al minuto 82: il fischietto romano Marini che diresse anche la gara d’andata, sventola il secondo giallo per fallo su Concas. Ascoli tutto dietro a difesa del pareggio ma il Carpi trova il colpo da tre punti con Sabbione, siluro dai 30 metri e la vittoria prende la via Emilia. Si materializza così l’11esima sconfitta stagionale dei bianconeri, in periodo no: 6 punti nelle ultime 9 gare, andamento lento che fa aleggiare nuovamente l’incubo playout.  
Calcio Serie B – L’Ascoli finisce nel “Sabbione” e perde contro l’ex Castori - panoramica

Sintesi: Al Del Duca bianconeri in 10 rimontati e battuti dal Carpi

Tags

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Nepi banner 300×90
pubblicità