VeraTV

Arquata – Casette, sorteggio effettuato tra le polemiche

Arquata – Casette, sorteggio effettuato tra le polemiche
giugno 06
16:09 2017
Si è concluso non senza polemiche il sorteggio delle prime 26 casette destinate ai terremotati di Pescara del Tronto. ”Ci sono stati momenti di tensione – ha riconosciuto il vice sindaco Michele Franchi -, gli sfollati non avevano raggiunto un accordo fra loro sull’assegnazione, e abbiamo dovuto tirare a sorte. Ma soprattutto – ha concluso – la gente è esasperata da tutti questi mesi di attesa”. 
Grida, lacrime, tensione fra i terremotati per l’assegnazione oggi delle prime Sae destinate alla frazione di Arquata rasa al suolo dal sisma. Doveva essere una giornata di festa, e invece c’è  stato molto nervosismo, sia per il ritardo del notaio, sia per il metodo scelto. 
"È da aprile che aspettiamo", ha brontolato qualcuno e qualcun altro protestato: "è l’ennesima presa in giro". "Come ci sentiamo? Arrabbiati e depressi, ecco come ci sentiamo!". La signora Anna è una tra le persone più tranquille in attesa davanti al modulo sede provvisoria del Comune di Arquata del Tronto, nella frazione di Borgo. "Siamo arrivati qui, aspettando, di 15 giorni in 15 giorni". La signora Elsa ha mostrato mostra ai giornalisti la confezione di un medicinale, probabilmente un ansiolitico. "Io dal 24 agosto sto così". Entrambe le donne si sono sistemate ad Ascoli con il Cas. "Io e mio marito non siamo tipi da albergo – spiega Anna – e poi noi siamo montanari, ad Ascoli fa caldo, vogliamo tornare qua".

(foto Ansa)

Condividi su:
Arquata – Casette, sorteggio effettuato tra le polemiche - panoramica

Sintesi: Franchi: "Gente esasperata da mesi di attesa"

Tags

Articoli simili

TERCAS banner 300×250
Zibaldo 2banner 300×250
Banner 300×250 Zibaldo.it
pubblicità