VeraTV

Calcio – Addio all’Ancona, non si iscrive nemmeno alla Prima divisione

Calcio – Addio all’Ancona, non si iscrive nemmeno alla Prima divisione
agosto 18
18:44 2017
Cala il sipario. La bombola d’ossigeno non è arrivata e l’Ancona affoga per la terza volta in 13 stagioni. Un crack annunciato che cancella 112 anni di storia, due campionati di A e 21 di B. Nel capoluogo il pallone è scoppiato. A vuoto anche il tentativo di far ripartire l’Us Ancona 1905, retrocessa dalla Lega Pro, dalla prima divisione. Non solo, sullo sfondo c’è il rischio fallimento, visto il passivo di oltre 2 milioni e 200mila euro. 
Ancona affondato paradossalmente da una fetta dei suoi tifosi più appassionati: il sodalizio Sosteniamolancona che due anni fa aveva preso in gestione la società dalle mani dall’ex presidente Marinelli tramite l’a.d. Miani in due stagioni ha accompagnato al cimitero il club dorico, una serie di avventurieri del mondo del pallone hanno fatto il resto, inchiodando la bara preparata dagli sprovveduti tifosi-manager. 
A vuote gli ultimi disperati tentativi, prima l’ex patron Schiavoni, poi l’estremo tentativo dell’avvocato Mondini, disposto a iscrivere una nuova società in Prima categoria, ma scaricato dagli ultras che con una lettera avevano annunciato di non voler seguire il progetto. Le prospettive sono nere almeno quanto il presente: un anno almeno senza calcio sperando che nel frattempo prenda quota qualche nuovo progetto. Ipotesi che oggi ad Ancona sembra reale quanto un miraggio. 
Condividi su:
Calcio – Addio all’Ancona, non si iscrive nemmeno alla Prima divisione - panoramica

Sintesi: A vuoto gli ultimi tentativi di Schiavoni

Tags

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Nepi banner 300×90
pubblicità