VeraTV

San Benedetto – Piscina, nasce un comitato tra società e minoranze

San Benedetto – Piscina, nasce un comitato tra società e minoranze
agosto 19
11:48 2017
L’unione fa la forza. Devono averla pensata così le opposizioni sambenedettesi e le società di nuoto che, a fine stagione, daranno vita ad un comitato pro piscina comunale. Vogliono che l’impianto di via Sgambati non sia dato in gestione a terzi tanto meno ad un privato che si occupa già di altre piscine nella zona. Così Pool e Cogese sono pronte, assieme alle minoranze consiliari, a fondare un comitato che combatta, in maniera decisa, il project financing da tre milioni di euro promosso dalla giunta Piunti per la riqualificazione dell’impianto natatorio. Per le società e le opposizioni è necessario riaprire la vasca esterna e mettere a norma la piscina di Porto d’Ascoli ma con fondi pubblici, in modo che possa essere mantenuta la gestione comunale con tariffe decisamente più basse non solo per Cogese e Pool ma anche per chi pratica il nuoto libero. Venerdì si è svolta una prima riunione, alla quale ne seguirà un’altra entro la fine del mese. 
L’obiettivo, come si diceva, è bloccare il progetto da 3,5 milioni. che vede entrare in gioco un provato. L’argomento approderà in Commissione nelle prossime settimane e in quell’occasione le società sportive potranno esternare le loro perplessità, chiedendo a Piunti di fare retromarche.
Condividi su:
San Benedetto – Piscina, nasce un comitato tra società e minoranze - panoramica

Sintesi: L'obiettivo è stoppare il project financing da 3,5 milioni

Tags

Articoli simili