VeraTV

Grottammare – Il latitante in manette era un fedelissimo di Cosimo Di Lauro

Grottammare – Il latitante in manette era un fedelissimo di Cosimo Di Lauro
settembre 16
17:57 2017

Il blitz dei carabinieri che ha portato all’arresto del latitante Salvatore Esposito non è passato inosservato in un tranquillo giovedì di fine estate a Grottammare, dov’è comunque presente una numerosa comunità campana. Qui il 40enne avrebbe trovato ospitalità e copertura, ma è ancora da chiarire da parte di chi.

L’attività dei carabinieri di san Benedetto, coordinata dal comando provinciale di Ascoli Piceno, va dunque avanti, ma questo arresto dimostra l’attenzione verso forme delinquenziali, come appunto la camorra, che potrebbero infiltrarsi in un territorio relativamente tranquillo, ma che da anni non è più un’isola felice.

L’esponente della camorra, una volta vicino ai Prestieri ed è considerato un fedelissimo del boss Cosimo Di Lauro, primogenito dei figli del boss Paolo. Unica nota di colore, in questa notizia di cronaca, è che l’arrestato si chiama Salvatore Esposito, come l’attore che interpreta Genny Savastano, il figlio del boss di Gomorra.  E proprio Paolo Di Lauro, detto Ciruzz o’milionario, al cui clan era affiliato il 40enne arrestato a Grottammare sarebbe il “Pietro Savastano” della realtà. Sulla sua figura e sulla faida di Scampia tra il clan Di Lauro e gli scissionisti avrebbe trovato ispirazione la serie tv Gomorra.  

(in foto Cosimo Di Lauro)

Condividi su:
Grottammare – Il latitante in manette era un fedelissimo di Cosimo Di Lauro - panoramica

Sintesi: Al padre Ciruzz o'milionario si sarebbe ispirata la serie Gomorra

Tags

Articoli simili

Grottammare – Il latitante in manette era un fedelissimo di Cosimo Di Lauro

Grottammare – Il latitante in manette era un fedelissimo di Cosimo Di Lauro
settembre 16
17:57 2017

Il blitz dei carabinieri che ha portato all’arresto del latitante Salvatore Esposito non è passato inosservato in un tranquillo giovedì di fine estate a Grottammare, dov’è comunque presente una numerosa comunità campana. Qui il 40enne avrebbe trovato ospitalità e copertura, ma è ancora da chiarire da parte di chi.

L’attività dei carabinieri di san Benedetto, coordinata dal comando provinciale di Ascoli Piceno, va dunque avanti, ma questo arresto dimostra l’attenzione verso forme delinquenziali, come appunto la camorra, che potrebbero infiltrarsi in un territorio relativamente tranquillo, ma che da anni non è più un’isola felice.

L’esponente della camorra, una volta vicino ai Prestieri ed è considerato un fedelissimo del boss Cosimo Di Lauro, primogenito dei figli del boss Paolo. Unica nota di colore, in questa notizia di cronaca, è che l’arrestato si chiama Salvatore Esposito, come l’attore che interpreta Genny Savastano, il figlio del boss di Gomorra.  E proprio Paolo Di Lauro, detto Ciruzz o’milionario, al cui clan era affiliato il 40enne arrestato a Grottammare sarebbe il “Pietro Savastano” della realtà. Sulla sua figura e sulla faida di Scampia tra il clan Di Lauro e gli scissionisti avrebbe trovato ispirazione la serie tv Gomorra.  

(in foto Cosimo Di Lauro)

Condividi su:
Grottammare – Il latitante in manette era un fedelissimo di Cosimo Di Lauro - panoramica

Sintesi: Al padre Ciruzz o'milionario si sarebbe ispirata la serie Gomorra

Tags

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Nepi banner 300×90
pubblicità