VeraTV

Fermo – Violenza sessuale su due 13enni, una è sua figlia

Fermo – Violenza sessuale su due 13enni, una è sua figlia
ottobre 07
17:00 2017

Un 44enne sangiorgese alla sbarra con un’accusa terribile, quella di violenza sessuale su due 13enni: una tra l’altro sarebbe proprio sua figlia. La ragazzina solo dopo anni sono riuscite a trovare il coraggio di denunciare facendo partire le delicatissime indagini portate avanti dalla polizia giudiziaria sezione persone deboli e terminate con la richiesta di rinviare a giudizio l’uomo che sarà processato per minacce e violenza sessuali su minori, con l’aggravante, in un caso, del grado di parentela. La figlia del 44enne sentita anche con l’ausilio di una psicologa specializzata, conferma la sua agghiacciante esperienza delle violenze sessuali subite dal padre e di quei  giorni vissuti in quella casa trasformatasi in una sorta di prigione. Tra le stesse mura si sarebbe consumata l’altra violenza, ai danni di una coetanea della figlia invitata per il compleanno dell’amichetta. La ragazzina, una volta in bagno, sarebbe stata raggiunta dal 44enne che avrebbe abusato sessualmente di lei, per poi intimarle di non raccontare nulla. La 13enne, terrorizzata dalle minacce non ne parla con nessuno, ma trova il coraggio di raccontare tutto, quando anche la sua amica del cuore confessa. Venerdì davanti al gup del tribunale di Fermo è comparso proprio il 44enne di Porto San Giorgio, difeso dall’avvocato Massimo Iacopini, insieme a loro gli avvocati Igor Giostra e Laura Dumi, legali delle famiglie delle vittime, che si sono costituite parte civile. 

Condividi su:
Fermo – Violenza sessuale su due 13enni, una è sua figlia - panoramica

Sintesi: Finirà a processo un 44enne di Porto San Giorgio

Tags

Articoli simili

Fermo – Violenza sessuale su due 13enni, una è sua figlia

Fermo – Violenza sessuale su due 13enni, una è sua figlia
ottobre 07
17:00 2017

Un 44enne sangiorgese alla sbarra con un’accusa terribile, quella di violenza sessuale su due 13enni: una tra l’altro sarebbe proprio sua figlia. La ragazzina solo dopo anni sono riuscite a trovare il coraggio di denunciare facendo partire le delicatissime indagini portate avanti dalla polizia giudiziaria sezione persone deboli e terminate con la richiesta di rinviare a giudizio l’uomo che sarà processato per minacce e violenza sessuali su minori, con l’aggravante, in un caso, del grado di parentela. La figlia del 44enne sentita anche con l’ausilio di una psicologa specializzata, conferma la sua agghiacciante esperienza delle violenze sessuali subite dal padre e di quei  giorni vissuti in quella casa trasformatasi in una sorta di prigione. Tra le stesse mura si sarebbe consumata l’altra violenza, ai danni di una coetanea della figlia invitata per il compleanno dell’amichetta. La ragazzina, una volta in bagno, sarebbe stata raggiunta dal 44enne che avrebbe abusato sessualmente di lei, per poi intimarle di non raccontare nulla. La 13enne, terrorizzata dalle minacce non ne parla con nessuno, ma trova il coraggio di raccontare tutto, quando anche la sua amica del cuore confessa. Venerdì davanti al gup del tribunale di Fermo è comparso proprio il 44enne di Porto San Giorgio, difeso dall’avvocato Massimo Iacopini, insieme a loro gli avvocati Igor Giostra e Laura Dumi, legali delle famiglie delle vittime, che si sono costituite parte civile. 

Condividi su:
Fermo – Violenza sessuale su due 13enni, una è sua figlia - panoramica

Sintesi: Finirà a processo un 44enne di Porto San Giorgio

Tags

Articoli simili

VIVI 300×250
TERCAS banner 300×90
pubblicità