VeraTV

Incidente di Campolungo – Capponi esce dall’ospedale e finisce ai domiciliari

Incidente di Campolungo – Capponi esce dall’ospedale e finisce ai domiciliari
ottobre 13
11:17 2017

Andrea Capponi esce dall’ospedale e finisce ai domiciliari in attesa che si faccia luce sulla tragedia di Campolungo. Quel terribile schianto in cui sono morte, lo scorso 30 settembre, le amiche Anna Benedetti ed Giovanna Angelini. Tornavano da una serata al cinema, a Città delle Stelle, e sulla loro strada hanno trovato il Suv di Andrea Capponi. L’impatto è stato violentissimo. La Mercedes Classe A di Anna si è accartocciata, divenendo un cubo di lamiere. I vigili del fuoco hanno dovuto farsi largo in quel groviglio di metalli per arrivare ai due corpi esanimi. Dopo lo schianto, gli esami. E la certezza: il 47, titolare della Caci, guidava con un tasso alcolico quattro volte superiore al limite di legge. La polizia stradale sta, comunque, compiendo i rilievi del caso per capire l’esatta dinamica dell’incidente in cui sono morte le due donne. Sono stati acquisiti i tabulati telefonici di Capponi e i filmati delle telecamere di videosorveglianza posti in zona. Il giudice per le indagini preliminari aveva convalidato l’arresto dell’imprenditore mentre era ricoverato al Mazzoni. Ora l’uomo si trova agli arresti domiciliari in attesa che venga fissata l’udienza preliminare. Il pm Mara Flaiani ha ipotizzato il reato di omicidio stradale plurimo nei suoi confronti. Capponi rischia dagli otto ai dodici anni di carcere. L’impatto fu davvero violento e l’auto su cui viaggiavano le due donne, entrambe di 66 anni, finì nella sottostante scarpata. 

Condividi su:
Incidente di Campolungo – Capponi esce dall’ospedale e finisce ai domiciliari - panoramica

Sintesi: Nello schianto morirono Anna Benedetti e Giovanna Angelini

Articoli simili

Incidente di Campolungo – Capponi esce dall’ospedale e finisce ai domiciliari

Incidente di Campolungo – Capponi esce dall’ospedale e finisce ai domiciliari
ottobre 13
11:17 2017

Andrea Capponi esce dall’ospedale e finisce ai domiciliari in attesa che si faccia luce sulla tragedia di Campolungo. Quel terribile schianto in cui sono morte, lo scorso 30 settembre, le amiche Anna Benedetti ed Giovanna Angelini. Tornavano da una serata al cinema, a Città delle Stelle, e sulla loro strada hanno trovato il Suv di Andrea Capponi. L’impatto è stato violentissimo. La Mercedes Classe A di Anna si è accartocciata, divenendo un cubo di lamiere. I vigili del fuoco hanno dovuto farsi largo in quel groviglio di metalli per arrivare ai due corpi esanimi. Dopo lo schianto, gli esami. E la certezza: il 47, titolare della Caci, guidava con un tasso alcolico quattro volte superiore al limite di legge. La polizia stradale sta, comunque, compiendo i rilievi del caso per capire l’esatta dinamica dell’incidente in cui sono morte le due donne. Sono stati acquisiti i tabulati telefonici di Capponi e i filmati delle telecamere di videosorveglianza posti in zona. Il giudice per le indagini preliminari aveva convalidato l’arresto dell’imprenditore mentre era ricoverato al Mazzoni. Ora l’uomo si trova agli arresti domiciliari in attesa che venga fissata l’udienza preliminare. Il pm Mara Flaiani ha ipotizzato il reato di omicidio stradale plurimo nei suoi confronti. Capponi rischia dagli otto ai dodici anni di carcere. L’impatto fu davvero violento e l’auto su cui viaggiavano le due donne, entrambe di 66 anni, finì nella sottostante scarpata. 

Condividi su:
Incidente di Campolungo – Capponi esce dall’ospedale e finisce ai domiciliari - panoramica

Sintesi: Nello schianto morirono Anna Benedetti e Giovanna Angelini

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

PicenAmbiente banner 300×90
pubblicità