VeraTV

San Benedetto – I tifosi scendono in campo a difesa del Ballarin

San Benedetto – I tifosi scendono in campo a difesa del Ballarin
ottobre 30
12:48 2017
Un colpo al cerchio ed l’altro alla botte. Un affondo contro l’amministrazione e l’altro rivolto alla minoranza. Gli ultras chiedono al mondo politico di tornare a parlare dell’ex stadio Ballarin. La storica fossa dei Leoni, nei piani dei tifosi, deve essere riqualificata e salvaguardata. Come spiegarlo a chi sembra disinteressato alla vicenda? Niente di meglio che un colorato e grosso striscione esposto durante il derby con Fano. “Cambiano le amministrazioni, tutto resta uguale. Vi ricordate del ballarin solo in campagna elettorale”, era scritto su un lenzuolo appeso all’esterno del Riviera delle Palme.

Una critica, in primis, alla giunta del sindaco Pasqualino Piunti. L’esecutivo, infatti, sarebbe reo di non aver mai inserito l’impianto sportivo tra le opere del piano triennale. Quasi non volesse occuparsi di questa patata bollente che, da sempre, divide la città. C’è chi vuole lasciarlo mero stadio, riqualificandone un’ala e destinandola, magari, a museo della Sambenedettese. E chi, invece, opta per soluzioni diverse come un parcheggio. Fra questi c’è anche il consigliere del Pd, Tonino Capriotti, che aveva lanciato l’ipotesi di un posteggio con spazi da cedere ai privati come fossero box auto. La risposta dei tifosi non si è fatta attendere e dagli spalti è apparso lo striscione: “Capriotti comprati un garage” . Pronta la replica del consigliere: “Il tema fondamentale – ha detto   è recuperare il Ballarin che questa amministrazione, mi sembra abbia accantonato”. “Rispetto e condivido la protesta dei tifosi – ha aggiunto il consigliere Pd -. Vanno benissimo altre soluzioni possibili, quello che non va bene è lasciarlo così senza prospettive". 

Condividi su:
San Benedetto – I tifosi scendono in campo a difesa del Ballarin - panoramica

Sintesi: Esposti due striscioni contro maggioranza ed opposizione

Tags

Articoli simili

San Benedetto – I tifosi scendono in campo a difesa del Ballarin

San Benedetto – I tifosi scendono in campo a difesa del Ballarin
ottobre 30
12:48 2017
Un colpo al cerchio ed l’altro alla botte. Un affondo contro l’amministrazione e l’altro rivolto alla minoranza. Gli ultras chiedono al mondo politico di tornare a parlare dell’ex stadio Ballarin. La storica fossa dei Leoni, nei piani dei tifosi, deve essere riqualificata e salvaguardata. Come spiegarlo a chi sembra disinteressato alla vicenda? Niente di meglio che un colorato e grosso striscione esposto durante il derby con Fano. “Cambiano le amministrazioni, tutto resta uguale. Vi ricordate del ballarin solo in campagna elettorale”, era scritto su un lenzuolo appeso all’esterno del Riviera delle Palme.

Una critica, in primis, alla giunta del sindaco Pasqualino Piunti. L’esecutivo, infatti, sarebbe reo di non aver mai inserito l’impianto sportivo tra le opere del piano triennale. Quasi non volesse occuparsi di questa patata bollente che, da sempre, divide la città. C’è chi vuole lasciarlo mero stadio, riqualificandone un’ala e destinandola, magari, a museo della Sambenedettese. E chi, invece, opta per soluzioni diverse come un parcheggio. Fra questi c’è anche il consigliere del Pd, Tonino Capriotti, che aveva lanciato l’ipotesi di un posteggio con spazi da cedere ai privati come fossero box auto. La risposta dei tifosi non si è fatta attendere e dagli spalti è apparso lo striscione: “Capriotti comprati un garage” . Pronta la replica del consigliere: “Il tema fondamentale – ha detto   è recuperare il Ballarin che questa amministrazione, mi sembra abbia accantonato”. “Rispetto e condivido la protesta dei tifosi – ha aggiunto il consigliere Pd -. Vanno benissimo altre soluzioni possibili, quello che non va bene è lasciarlo così senza prospettive". 

Condividi su:
San Benedetto – I tifosi scendono in campo a difesa del Ballarin - panoramica

Sintesi: Esposti due striscioni contro maggioranza ed opposizione

Tags

Articoli simili