VeraTV

Amandola – Spacciava “erba” e soldi falsi, 24enne arrestato per la seconda volta

Amandola – Spacciava “erba” e soldi falsi, 24enne arrestato per la seconda volta
novembre 02
16:19 2017
Spacciava anche nel dì di festa, ma soprattutto lo faceva, mentre era sottoposto agli arresti domiciliari nella sua casa di Monticelli. Così il primo novembre un 24enne ascolano è finito in manette dopo che i militari della stazione di Amandola hanno pizzicato un suo cliente con addosso meno di un grammo di erba. Il nervosismo del ragazzo ha insospettito i carabinieri che hanno preferito approfondire il controllo risalendo al suo fornitore: un altro ascolano che evidentemente aveva continuato la sua attività illecita con una rete di clienti anche fermani, nonostante fosse sottoposto ai domiciliari proprio per reati legati allo spaccio di stupefacenti. 
A quel punto i militari di Amandola, accompagnati dai colleghi del Nor di Ascoli Piceno, hanno bussato alla porta del giovane spacciatore e da una perquisizione più accurata hanno trovato nel soggiorno un pouf che era diventato un contenitore di droga. Dentro i carabinieri hanno scovato un vasetto con 25 grammi di marijuana, un bilancino e il materiale per il confezionamento delle dosi, ma soprattutto 8 banconote da 10 euro false. Dunque il giovane spacciatore è stato arrestato una seconda volta anche per detenzione di monete contraffatte. Dopo la rapida operazione dei carabinieri di Amandola il 24enne è tornato a casa ai domiciliari.
Condividi su:
Amandola – Spacciava “erba” e soldi falsi, 24enne arrestato per la seconda volta - panoramica

Sintesi: Il pusher ascolano nascondeva droga e banconote nel pouf

Tags

Articoli simili

Amandola – Spacciava “erba” e soldi falsi, 24enne arrestato per la seconda volta

Amandola – Spacciava “erba” e soldi falsi, 24enne arrestato per la seconda volta
novembre 02
16:19 2017
Spacciava anche nel dì di festa, ma soprattutto lo faceva, mentre era sottoposto agli arresti domiciliari nella sua casa di Monticelli. Così il primo novembre un 24enne ascolano è finito in manette dopo che i militari della stazione di Amandola hanno pizzicato un suo cliente con addosso meno di un grammo di erba. Il nervosismo del ragazzo ha insospettito i carabinieri che hanno preferito approfondire il controllo risalendo al suo fornitore: un altro ascolano che evidentemente aveva continuato la sua attività illecita con una rete di clienti anche fermani, nonostante fosse sottoposto ai domiciliari proprio per reati legati allo spaccio di stupefacenti. 
A quel punto i militari di Amandola, accompagnati dai colleghi del Nor di Ascoli Piceno, hanno bussato alla porta del giovane spacciatore e da una perquisizione più accurata hanno trovato nel soggiorno un pouf che era diventato un contenitore di droga. Dentro i carabinieri hanno scovato un vasetto con 25 grammi di marijuana, un bilancino e il materiale per il confezionamento delle dosi, ma soprattutto 8 banconote da 10 euro false. Dunque il giovane spacciatore è stato arrestato una seconda volta anche per detenzione di monete contraffatte. Dopo la rapida operazione dei carabinieri di Amandola il 24enne è tornato a casa ai domiciliari.
Condividi su:
Amandola – Spacciava “erba” e soldi falsi, 24enne arrestato per la seconda volta - panoramica

Sintesi: Il pusher ascolano nascondeva droga e banconote nel pouf

Tags

Articoli simili