VeraTV

Monteprandone – Ex Bredanardi, fumata nera dal tavolo in Confindustria

Monteprandone – Ex Bredanardi, fumata nera dal tavolo in Confindustria
novembre 13
18:51 2017

Un incontro che si è concluso con un nulla di fatto. Il summit in Prefettura volto a decidere delle sorti della Mag, ex Bredanardi, non ha dato i frutti sperati. I sindaci, Fiom Cgil e Fim Cisl, aveva chiesto un passo indietro sugli esuberi. 
Presenti, al tavolo ascolano, solo due dirigenti che non hanno saputo fornire risposte certe. L’unica conferma avuta è che non ci saranno, almeno per il momento, altri licenziamenti. Mancavano all’appello, però, i vertici della Mag e i sindacati hanno chiesto ai dirigenti un incontro con il dottor Pasqua per fare insieme il punto della situazione. 
"Permane lo stato di agitazione – spiega Romina Rossi della Fim Cisl – con il blocco degli straordinari e delle trasferte sebbene oggi, con senso di responsabilità, si sia deciso di far partire una delegazione verso la Germania". 
Assemblea dei lavoratori fissata per mercoledì alle 16:15 nello stabilimento di Centobuchi. In questa occasione i sindacati riferiranno cosa discusso in Confindustria e cercheranno di capire quali sono le indicazioni che arrivano dalle maestranze. Uno sciopero ad oltranza potrebbe divenire un problema per un’azienda che ha già dei dipendenti in cassa integrazione. 

Condividi su:
Monteprandone – Ex Bredanardi, fumata nera dal tavolo in Confindustria - panoramica

Sintesi: Chiesto un passo indietro sui tre licenziamenti

Articoli simili

Monteprandone – Ex Bredanardi, fumata nera dal tavolo in Confindustria

Monteprandone – Ex Bredanardi, fumata nera dal tavolo in Confindustria
novembre 13
18:51 2017

Un incontro che si è concluso con un nulla di fatto. Il summit in Prefettura volto a decidere delle sorti della Mag, ex Bredanardi, non ha dato i frutti sperati. I sindaci, Fiom Cgil e Fim Cisl, aveva chiesto un passo indietro sugli esuberi. 
Presenti, al tavolo ascolano, solo due dirigenti che non hanno saputo fornire risposte certe. L’unica conferma avuta è che non ci saranno, almeno per il momento, altri licenziamenti. Mancavano all’appello, però, i vertici della Mag e i sindacati hanno chiesto ai dirigenti un incontro con il dottor Pasqua per fare insieme il punto della situazione. 
"Permane lo stato di agitazione – spiega Romina Rossi della Fim Cisl – con il blocco degli straordinari e delle trasferte sebbene oggi, con senso di responsabilità, si sia deciso di far partire una delegazione verso la Germania". 
Assemblea dei lavoratori fissata per mercoledì alle 16:15 nello stabilimento di Centobuchi. In questa occasione i sindacati riferiranno cosa discusso in Confindustria e cercheranno di capire quali sono le indicazioni che arrivano dalle maestranze. Uno sciopero ad oltranza potrebbe divenire un problema per un’azienda che ha già dei dipendenti in cassa integrazione. 

Condividi su:
Monteprandone – Ex Bredanardi, fumata nera dal tavolo in Confindustria - panoramica

Sintesi: Chiesto un passo indietro sui tre licenziamenti

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

Nepi banner 300×90
pubblicità