VeraTV

Montefortino – Riapre la Gola dell’Infernaccio, tolti i massi franati

Montefortino – Riapre la Gola dell’Infernaccio, tolti i massi franati
dicembre 02
20:14 2017
Questa mattina il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli e il sindaco di Montefortino Domenico Ciaffaroni hanno inaugurato il percorso naturalistico delle Gole dell’Infernaccio chiuso per lavori dopo il sisma dello scorso anno.
"Sono posti bellissimi – ha sottolineato Ceriscioli all’interno di una delle Gole – e riaprire un percorso come questo, sicuramente fara’ tornare le persone amanti dei luoghi di montagna. Mi complimento con chi ha realizzato i lavori di elevata qualita’, avendo avuto l’attenzione necessaria per l’ambiente e riutilizzando i materiali esistenti. Vorrei sempre ricordare che le risorse finanziarie, le capacita’ e l’impegno ci sono, occorre ora solo la pazienza affinche’ i lavori vengano effettuati per far tornare tutto come prima."
Il progetto gestito dalla Protezione Civile è stato affidato al Consorzio Idrico del Tennacola spa e i lavori oltre a liberare la via d’accesso alle Gole dai massi caduti con il terremoto hanno permesso di ristrutturare  tre ponticelli e una passerella. Il sentiero conduce dalle Pisciarelle all’Eremo di San Leonardo e alla chiesa costruita in oltre 40 anni di lavoro solitario da padre Pietro Lavini alle sorgenti del Tenna.
"
Condividi su:
Montefortino – Riapre la Gola dell’Infernaccio, tolti i massi franati - panoramica

Sintesi: Prossimo step mettere in sicurezza l'eremo di padre Pietro

Tags

Articoli simili

Montefortino – Riapre la Gola dell’Infernaccio, tolti i massi franati

Montefortino – Riapre la Gola dell’Infernaccio, tolti i massi franati
dicembre 02
20:14 2017
Questa mattina il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli e il sindaco di Montefortino Domenico Ciaffaroni hanno inaugurato il percorso naturalistico delle Gole dell’Infernaccio chiuso per lavori dopo il sisma dello scorso anno.
"Sono posti bellissimi – ha sottolineato Ceriscioli all’interno di una delle Gole – e riaprire un percorso come questo, sicuramente fara’ tornare le persone amanti dei luoghi di montagna. Mi complimento con chi ha realizzato i lavori di elevata qualita’, avendo avuto l’attenzione necessaria per l’ambiente e riutilizzando i materiali esistenti. Vorrei sempre ricordare che le risorse finanziarie, le capacita’ e l’impegno ci sono, occorre ora solo la pazienza affinche’ i lavori vengano effettuati per far tornare tutto come prima."
Il progetto gestito dalla Protezione Civile è stato affidato al Consorzio Idrico del Tennacola spa e i lavori oltre a liberare la via d’accesso alle Gole dai massi caduti con il terremoto hanno permesso di ristrutturare  tre ponticelli e una passerella. Il sentiero conduce dalle Pisciarelle all’Eremo di San Leonardo e alla chiesa costruita in oltre 40 anni di lavoro solitario da padre Pietro Lavini alle sorgenti del Tenna.
"
Condividi su:
Montefortino – Riapre la Gola dell’Infernaccio, tolti i massi franati - panoramica

Sintesi: Prossimo step mettere in sicurezza l'eremo di padre Pietro

Tags

Articoli simili

Tercas-notte-musei
pubblicità