VeraTV

Martinsicuro – Fugge all’alt, inseguito fino alla stazione di Porto d’Ascoli

Martinsicuro – Fugge all’alt, inseguito fino alla stazione di Porto d’Ascoli
gennaio 20
11:16 2018

È iniziata con un inseguimento a tutta velocità la mattinata di lavoro per i carabinieri di Alba Adriatica. Erano le 7.30 quando al posto di blocco lungo la Statale 16, in territorio di Martinsicuro, si sono visti sfrecciare davanti un’auto nonostante gli avessero intimato l’alt. A quel punto è scattato l’inseguimento da film a sirene spiegate, che dall’Abruzzo è arrivato fino alle vicine Marche. L’auto dopo aver tirato dritto sull’Adriatica, ha svoltato all’altezza di piazza Setti Carraro e poi in via Turati, abbandonando il mezzo alla stazione di Porto d’Ascoli. A quel punto confondendosi tra i pendolari dei treni ha proseguito la sua fuga a piedi, forse utilizzando anche la via dei binari. I militari del Nucleo Operativo radiomobile di Alba hanno perso di vista l’uomo, ma hanno recuperato il mezzo. Proprio dalla targa stanno procedendo gli accertamenti del comandante Biscozzo per risalire al proprietario dell’auto e a chi era al volante. Per capire soprattutto perché invece di fermarsi per il normale controllo abbia accelerato a tutto gas. Il veicolo non risulterebbe infatti oggetto di furto.

Condividi su:
Martinsicuro – Fugge all’alt, inseguito fino alla stazione di Porto d’Ascoli - panoramica

Sintesi: L'uomo ha poi abbandonato il mezzo ed è scappato a piedi

Tags

Articoli simili

Martinsicuro – Fugge all’alt, inseguito fino alla stazione di Porto d’Ascoli

Martinsicuro – Fugge all’alt, inseguito fino alla stazione di Porto d’Ascoli
gennaio 20
11:16 2018

È iniziata con un inseguimento a tutta velocità la mattinata di lavoro per i carabinieri di Alba Adriatica. Erano le 7.30 quando al posto di blocco lungo la Statale 16, in territorio di Martinsicuro, si sono visti sfrecciare davanti un’auto nonostante gli avessero intimato l’alt. A quel punto è scattato l’inseguimento da film a sirene spiegate, che dall’Abruzzo è arrivato fino alle vicine Marche. L’auto dopo aver tirato dritto sull’Adriatica, ha svoltato all’altezza di piazza Setti Carraro e poi in via Turati, abbandonando il mezzo alla stazione di Porto d’Ascoli. A quel punto confondendosi tra i pendolari dei treni ha proseguito la sua fuga a piedi, forse utilizzando anche la via dei binari. I militari del Nucleo Operativo radiomobile di Alba hanno perso di vista l’uomo, ma hanno recuperato il mezzo. Proprio dalla targa stanno procedendo gli accertamenti del comandante Biscozzo per risalire al proprietario dell’auto e a chi era al volante. Per capire soprattutto perché invece di fermarsi per il normale controllo abbia accelerato a tutto gas. Il veicolo non risulterebbe infatti oggetto di furto.

Condividi su:
Martinsicuro – Fugge all’alt, inseguito fino alla stazione di Porto d’Ascoli - panoramica

Sintesi: L'uomo ha poi abbandonato il mezzo ed è scappato a piedi

Tags

Articoli simili

Banner Terca 300×250
pubblicità