VeraTV

Omicidio Pamela – Liquido seminale sul corpo della 18enne

Omicidio Pamela – Liquido seminale sul corpo della 18enne
febbraio 15
12:39 2018

Liquido seminale e tracce di saliva sul corpo di Pamela Mastropietro, la 18enne romana uccisa il 30 gennaio scorso il cui corpo smembrato è stato ritrovato in 2 trolley a Pollenza. E’ l’ultimo nuovo elemento emerso in corso di indagini. Si rafforza l’ipotesi dei Carabinieri secondo cui la ragazza sarebbe stata vittima di uno stupro di gruppo e poi fatta a pezzi sul terrazzo della casa degli orrori di via spalato 124 a macerata. Sarà però l’esame del dna a stabilire se il liquido seminale e la saliva rivenuti sul corpo di Pamela appartengano ai tre arrestati o se invece siano compatibili con l’uomo di Mogliano che il giorno prima dell’omicidio era stato con la 18enne in un garage di Corridonia. I risultati dovrebbero arrivare a breve. Oltre alle autopsie gli inquirenti insieme al consulente informatico Luca russo stanno analizzando i telefonini dei soggetti coinvolti e le celle telefoniche. Spunta intanto una testimone chiave. Si tratta di Michela 35enne maceratese , compagna di Innocent Oseghale  e madre della loro bambina di 11 mesi. La donna avrebbe riferito ai carabinieri di una videochiamata di Oseghale  avvenuta il giorno della morte di Pamela tra le 12 e le 17, nella quale la donna avrebbe visto dietro  il marito due uomini di colore. Una testimonianza presa per le pinze dagli inquirenti trattandosi della compagna di uno degli accusati. Innocent Oseghale resta in carcere con l’accusa di occultamento e vilipendio di cadavere commesso in concorso con Desmond Lucky Lucky Awelima anche loro in carcere dopo la convalida di ieri del due fermi da parte del Gip.

Condividi su:
Omicidio Pamela – Liquido seminale sul corpo della 18enne - panoramica

Sintesi: L'esame del Dna dovrà stabilire se le tracce appartengano agli arrestati o all'uomo di Mogliano

Articoli simili

Banner 300×250 Zibaldo.it

Iscriviti alla nostra Newsletter

PicenAmbiente banner 300×90
pubblicità