VeraTV

 Ultime notizie

Ponte Rubbianello, da abbattere anche le due campate pericolanti

Ponte Rubbianello, da abbattere anche le due campate pericolanti
luglio 06
12:16 2018

Ne rimarrà soltanto una. Parliamo delle campate del ponte di Rubbianello, crollato nel dicembre 2013 a seguito della piena dell’Aso e da allora ancora non ricostruito. La Sovrintendenza per le Belle Arti e il paesaggio ha autorizzato lo smontaggio delle due campate rimaste in piedi ma rese pericolanti anche dalle scosse di terremoto del 2016 e 2017. Il via libera è arrivato dopo l’ultimo sopralluogo effettuato sul ponte crollato a cavallo tra Montefiore dell’Aso e Monterubbiano e al quale ha preso parte anche il presidente della provincia di Ascoli Piceno Paolo D’Erasmo.

Proprio il presidente dell’ente capofila per la ricostruzione dell’infrastruttura viaria spiega che con le ultime perizie sono state riconosciute le lesioni segnalate dalla Ditta Beani che aveva interrotto i lavori oltre un mese fa per non mettere a repentaglio l’incolumità dei lavoratori.

La Sovrintendenza ha riconosciuto questo come un pericolo reale e si è resa conto che non c’erano le condizioni di sicurezza necessaria. Quindi ora la Provincia di Ascoli Piceno procederà con una perizia di variante e solo dopo potranno riprendere i lavori iniziati nel novembre scorso con lo sminamento e poi stoppati a maggio.

“Si tratta di una questione di giorni”, tranquillizza il presidente D’Erasmo che auspica come questa sia davvero la volta buona per portare a termine l’opera da oltre 3 milioni di euro. Una cifra che potrebbe lievitare con lo smontaggio delle due campate in bilico. Dopo l’ulteriore crollo del 2016 ne erano rimaste in piedi tre, sul versante fermano. Quella che sarà conservata è l’unica originale dei primi del ‘900, la vera testimonianza storica che la Sovrintendenza mirava a conservare. Tutte le altre erano state ricostruite dopo i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Condividi su:
  • 32
    Shares
Ponte Rubbianello, da abbattere anche le due campate pericolanti - panoramica

Sintesi: La Provincia di Ascoli pronta ad una perizia di variante per poi far ripartire i lavori

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.