VeraTV

Calcio Serie B – Ascoli ko con il Padova, prima sconfitta casalinga

Calcio Serie B – Ascoli ko con il Padova, prima sconfitta casalinga
novembre 10
18:32 2018

La festa prepartita, la splendida coreografia della Curva Sud, i quasi novemila spettatori, il rientro di Ardemagni, il vantaggio iniziale di Ngombo. C’erano tutti i presupposti affinchè quella del Del Duca fosse una lunga e bella serata di festa. Invece, alla fine, a stappare lo spumante è stato il Padova, una squadra che non aveva ancora vinto in trasferta e che in settimana aveva cambiato allenatore, con Foscarini al posto di Bisoli. L’Ascoli perde in casa, per la prima volta in stagione con un 3-2 finale che lascia tanto, troppo, amaro in bocca. I bianconeri non hanno giocato male, ma sono stati penalizzati dalla sfortuna e da alcuni errori sottoporta che avrebbero potuto indirizzare diversamente il match. Vivarini ripropone il 4-3-1-2, con Ninkovic alle spalle di Beretta e Ngombo. A centrocampo c’è Frattesi. In difesa confermata la coppia centrale composta da Valentini e Brosco. Parte bene il Picchio: al 13′ Frattesi scalda i guantoni di Perisan, che sarà il migliore in campo. Al 20′ ecco il vantaggio: Ninkovic serve Ngombo, che in area non sbaglia e firma il suo primo gol stagionale. Poco dopo Bonazzoli tenta la girata, Perucchini para. Ma è il preludio al pari che arriva al 26′: Perucchini sbaglia l’uscita sul cross di Mazzocco e Bonazzoli insacca di testa. Fioccano le polemiche da parte ascolana, con Addae e Laverone che erano rimasti infortunati a metà campo e l’azione del Padova che era proseguita in maniera antisportiva. Al 39′ il portiere di casa si riscatta deviando in corner il tentativo di Capello. Nella ripresa, il doppio episodio che decide la gara. al 13′ Beretta fallisce il vantaggio solo davanti a Perisan e sul capovolgimento di fronte il Padova segna con l’incornata di Capello. E’ Ninkovic, allora, a prendersi sulle spalle i compagni: prima ci prova con un destro a giro che esalta le qualità del portiere ospite. Poi, impegna Perisan con un calcio di punizione indirizzato all’incrocio.  A dieci minuti dalla fine, il Padova cala il tris con Mazzocco, servito da Broh. L’Ascoli non si arrende e riapre i conti con Brosco al 38′, ma il forcing finale è inutile e arriva il primo ko casalingo. La sosta, adesso, calza a pennello e permetterà ai giocatori bianconeri di recuperare le energie, per poi tornare in campo il 25 novembre all’Adriatico nel derby contro il Pescara.

 

Condividi su:
Calcio Serie B – Ascoli ko con il Padova, prima sconfitta casalinga - panoramica

Sintesi: Nonostante il vantaggio di Ngombo, i bianconeri si fanno rimontare per 1-3. Nel finale il gol di Brosco fissa il risultato sul 2-3 definitivo

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.