VeraTV

 Ultime notizie

Ristoratore italiano morto a Melbourne, lo piangono anche i parenti di Ascoli Piceno

Ristoratore italiano morto a Melbourne, lo piangono anche i parenti di Ascoli Piceno
novembre 10
16:48 2018

Padre ascolano e madre reatina, ha vissuto l’infanzia a Poggio di Bretta, la vittima dell’attacco terroristico di Melbourne messo in atto da un seguace dell’Isis. Si tratta di Sisto Malaspina, 74 anni, proprietario di uno dei ristoranti più famosi della città. E’ stato ucciso a coltellate dall’attentatore. Da quanto riportano alcuni media locali, è stato lo stesso Sisto, ignaro, ad accorrere in aiuto del giovane quando la sua macchina ha preso fuoco, ma è stato colpito a morte.

Titolare del Pellegrini’s Café, era emigrato in Australia a 18 anni, dopo essere partito da Greccio, ma ha anche dei parenti nel piceno, rimasti senza parole dopo aver appreso la notizia dai telegiornali. Negli anni era diventato una vera e propria istituzione, una tappa obbligata per ogni emigrato italiano che andava in Australia.

Tra i suoi clienti c’era anche Russell Crowe ha voluto dedicare un omaggio su Twitter al proprietario del locale italiano, diventato un’istituzione per aver fatto conoscere il caffè espresso in città. “Sisto, il mio cuore si spezza… Frequentavo il Pellegrini’s fin dal 1987, non sono mai passato da Melbourne senza andare a trovare Sisto”, ha scritto in italiano l’attore dicendo “sono così triste”. “Era come lo zio preferito, una delle ragioni per le quali amo andare a Melbourne. Quando ci siamo conosciuti, io ero un attore di teatro mal pagato, lui mi ha sempre trattato come un principe”, ha scritto l’attore australiano in un altro tweet. Oltre a Malaspina, l’attentatore ha accoltellato altre due persone che però sono solo state ferite.

Condividi su:
  • 48
    Shares
Ristoratore italiano morto a Melbourne, lo piangono anche i parenti di Ascoli Piceno - panoramica

Sintesi: Tra i clienti di 74enne Sisto Malaspina anche Russel Crowe

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tercas-notte-musei
pubblicità