VeraTV

 Ultime notizie

San Benedetto – Cadavere alla foce del Ragnola, difficile l’identificazione

San Benedetto – Cadavere alla foce del Ragnola, difficile l’identificazione
novembre 18
11:39 2018

Il mare lo ha trascinato a riva all’altezza della foce del torrente Ragnola, sulla spiaggia di San Benedetto. Il cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato rinvenuto poco prima delle 8 di domenica mattina da qualcuno che passeggiava e si è trovato davanti alla macabra scena. Al corpo, ormai saponificato, mancano infatti alcuni pezzi, tra cui la testa.

Questo rende ancora più difficile risalire all’identità della persona, probabilmente un uomo. L’unico elemento che lo fa pensare sono i pantaloncini blu e la cinta da uomo che li legava, impedendo al mare di portarglieli via. Sul posto sono arrivati immediatamente gli uomini della Guardia Costiera, una pattuglia del locale Commissariato e della Polizia Locale. L’indagine è in mano alla Capitaneria che cercherà di risalire alle generalità del cadavere vagliando in primis l’elenco delle persone scomparse. A quanto pare in tasca dei pantaloncini non c’erano infatti documenti. Visti i mezzi delle forze dell’ordine sul lungomare, all’altezza del torrente diverse persone che passeggiavano si sono fermate per capire cosa fosse successo.

Fino a che i resti del cadavere sono stati recuperati dagli addetti delle pompe funebri e trasferiti all’obitorio del Madonna del Soccorso dove probabilmente sarà sottoposto ad autopsia o alla prova del Dna. Sarà il magistrato di turno a deciderlo nelle prossime ore per sciogliere il giallo sull’identità della vittima trascinata dalle correnti dopo aver passato parecchio tempo in mare.

Condividi su:
  • 50
    Shares
San Benedetto – Cadavere alla foce del Ragnola, difficile l’identificazione - panoramica

Sintesi: Si tratterebbe di un uomo, ma il corpo era in avanzato stato di decomposizione

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.