VeraTV

 Ultime notizie

Corinaldo – “Non ero in discoteca”, gli inquirenti verificano l’alibi del 17enne

Corinaldo – “Non ero in discoteca”, gli inquirenti verificano l’alibi del 17enne
dicembre 14
10:24 2018

Continua  a sostenere che non era nella discoteca di Corinaldo per il concerto di Sfera Ebbasta il 17enne indagato a piede libero per omicidio preterintenzionale, lesioni dolose e lesioni colpose.

“Non sono andato alla Lanterna azzurra” nella notte tra il 7 e l’8 dicembre scorsi. Lo avrebbe detto, secondo fonti vicine agli inquirenti,  nell’interrogatorio nella Procura dei minorenni il ragazzo di Senigallia, sospetto autore degli spruzzi di sostanza urticante che avrebbero generato il panico e la calca nel locale, causando la morte di cinque adolescenti e di una madre di quattro figli.

Il giovane, rimesso in libertà due giorni fa dopo l’arresto (per l’accusa di possesso di droga, che lui ha respinto), avrebbe raccontato di aver trascorso la serata in una discoteca ma non nel locale di Corinaldo, fornendo un alibi in particolare per il lasso temporale che ha preceduto la tragedia avvenuta tra mezzanotte e l’una. Anche la nonna aveva confermato che il nipote non era.

Circostanze che gli investigatori ora stanno verificando, raccogliendo foto, filmati e testimonianze ma anche con verifiche di tipo tecnico. Nel racconto del ragazzo ci sarebbero solo alcuni ‘buchi temporali’ che però non sarebbero significativi ai fini delle indagini.

Condividi su:
  • 2
    Shares
Corinaldo – “Non ero in discoteca”, gli inquirenti verificano l’alibi del 17enne - panoramica

Sintesi: Nel racconto del ragazzo ci sarebbero solo alcuni 'buchi temporali'

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tercas-notte-musei
pubblicità