VeraTV

 Ultime notizie

Ancona – Bomba-day, 12mila pronti ad evacuare

Ancona – Bomba-day, 12mila pronti ad evacuare
gennaio 11
13:12 2019

Scatteranno già dal 19 gennaio i presidi nella “zona rossa” del capoluogo dorico, che comprende 86 strade del capoluogo dorico per un raggio di 800 metri dal luogo dove il 17 ottobre scorso è stato rinvenuto un ordigno bellico della Seconda Guerra mondiale sui vecchi binari della stazione di Ancona. La bomba sarà rimossa il 20 gennaio dalle ore nove alle ore 19. 12mila sono i residenti che dovranno abbandonare le proprie case. Disposto dal prefetto D’Acunto il raddoppio delle forze dell’ordine per intensificare i controlli antisciacallaggio mentre è stata promossa una fitta campagna di informazione rivolta a residenti ed esercenti attraverso la distribuzione di volantini.

Prima delle otto della mattina i cittadini che vorranno usufruire dei servizi e dei trasporti comunali, dovranno trovarsi nei quattro centri di raccolta previsti dall’amministrazione alla stazione ferroviaria, a piazza Ugo Bassi, Piazzale Europa, via De Gasperi (dopolavoro ferroviario) e via Mamiani (Coal). Circa 5.500 potranno essere ospitati per la giornata al Palarossini e gli altri divisi tra il Palascherma e il Palabrasili, dove verranno allestiti anche i servizi di assistenza sanitaria. I disabili e i malati verranno invece trasportati in strutture sanitarie come l’Inrca e nelle residenze per anziani che hanno dato la loro disponibilità: Benincasa, Villa Almagià, Zaffiro, Visentini, Papa Giovanni XXIII, Il Samaritano, Il Sole, Stella Maris, Ilva Baroni. Ma è allo studio un sistema per garantire sicurezza anche a coloro che non potranno essere spostati.

Le operazioni di disinnesco dell’ordigno di fattura britannica lungo circa 70 cm, ad alto potenziale esplosivo, verranno eseguite dagli esperti dell’Esercito Italiano, reggimento Genio Ferrovieri, con la tecnica a distanza tramite apparecchiature. Consisteranno nel rimuovere prima i due sistemi d’innesco e poi nel tagliare l’ordigno con acqua e sabbia. Dopo aver neutralizzato gli inneschi la bomba potrà essere recuperata e trasportata in una cava dove verrà fatta brillare.

Condividi su:
  • 5
    Shares
Ancona – Bomba-day, 12mila pronti ad evacuare - panoramica

Sintesi: L'ordigno bellico, risalente alla seconda guerra mondiale, verrà disinnescato il 20 gennaio e poi trasferito in una cava dove sarà fatto brillare.

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Banner 300×250 Zibaldo.it
TERCAS banner 300×90
pubblicità