VeraTV

 Ultime notizie

Ascoli – Poliziotti al gazebo “pro Salvini”, Questura apre inchiesta

Ascoli – Poliziotti al gazebo “pro Salvini”, Questura apre inchiesta
febbraio 04
11:47 2019

La Questura di Ascoli Piceno ha aperto un’inchiesta amministrativa interna per fare chiarezza sul caso dei due poliziotti fotografati al banchetto della Lega mentre uno dei due firmava la petizione a sostegno di Salvini indagato per il caso Diciotti. Il gazebo era posizionato in piazza Arringo, così come in tante altre piazze delle Marche che alla fine della giornata hanno raccolto 4.213 in tutta la regione, oltre 700 firme ad Ascoli, compresi quelli di qualche extracomunitario.

Ma a scatenare la bufera è stata la foto postata dal senatore leghista Paolo Arrigoni, su Facebook e Instagram, nella quale si vedono due agenti in divisa, un uomo in piedi e una donna chinata sul banchetto con una penna in mano. Foto che era stata tolta dal senatore per motivi di privacy e poi ripostata con i volti pixelati.

Ma al di là di metterci o meno la faccia, il post ha scatenato innumerevoli commenti pro e contro i due poliziotti che in quel momento erano in servizio. Nell’articolo 81 della legge 181 si specifica infatti che “gli appartenenti alle forze di polizia debbono in ogni circostanza mantenersi al di fuori delle competizioni politiche e non possono tenere comportamenti che compromettano l’assoluta imparzialità.

A finire nell’occhio del ciclone lo stesso senatore Arrigoni accusato di voler strumentalizzare politicamente una forza di polizia. Un po’ come quando si punta il dito contro il Ministro degli Interni Salvini che nei suoi comizi indossa la divisa della Polizia o dei vigili del fuoco.

Intanto, alla notizia dell’apertura di un’inchiesta da parte del Questore di Ascoli De Angelis, anche il circolo provinciale di Rifondazione Comunista interviene parlando di un episodio “pericoloso”. Non vorremmo mai risvegliarci un giorno in cui la Polizia di Stato in realtà sia diventata la Milizia della Lega Nord” – spiega Gabriele Marcozzi che chiede al Questore di avviare tutti i provvedimenti disciplinari del caso.

De Angelis da parte sua resta cauto sull’episodio: “Prima bisognerà accertare i fatti, non sappiamo cosa stesse realmente firmando”.

Condividi su:
Ascoli – Poliziotti al gazebo “pro Salvini”, Questura apre inchiesta - panoramica

Sintesi: Lo scatto social del senatore Arrigoni diventa un caso politico

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.