VeraTV

 Ultime notizie

Monte Urano – Cocaina ai clienti, chiuso il bar dello spaccio

Monte Urano – Cocaina ai clienti, chiuso il bar dello spaccio
febbraio 08
17:08 2019

Caffè “corretti” alla cocaina e un bancone infarinato ma non di zucchero a velo. Un bar molto particolare insomma, al quale i carabinieri del comando provinciale di Fermo hanno messo i sigilli. Si tratta del Grande Fratello di Monte Urano. A finire sotto l’occhio attento dei carabinieri sono stati sia il barista che alcuni clienti.  Ad insospettire le forze dell’ordine il continuo via vai di gente, tra cui molti soggetti già noti nell’ambito della tossicodipendenza. Clienti affezionati più che al locale all’insospettabile fornitore che si trovava dietro al bancone. Dalla ricostruzione dei carabinieri l’acquirente di turno arrivava, ordinava con un nome in codice quantitativo e tipologia di droga al “barman” il quale si recava nel retrobottega e faceva la pronta consegna. L’operazione Antidroga che ha portato a 2 arresti e 2 denunce è scattata nella serata di giovedì nel centro storico di Monte Urano.

L’irruzione è scattata quando gli ennesimi volti noti, hanno fatto rapido accesso  e dopo essersi guadati intorno, hanno ordinato. Mentre avveniva lo scambio qualcuno ha gridato: “tutti fermi Carabinieri”. Le due dosi, ancora calde, sono rimaste quindi nelle mani degli acquirenti, un 22enne e un 32enne della provincia di Fermo, subito segnalati alla Prefettura. Ma è nel retrobottega che i militari dell’Arma hanno trovato materiale per il confezionamento, sostanza da taglio, contanti arrotolati e ciotole sporche.

Poi durante le varie operazioni non è sfuggito all’occhio attento degli operanti l’arrivo di un altro giovane, che quando entrando ha capito che qualcosa non andava. Subito ha tentato di sottrarsi al controllo, risalando velocemente in auto e sgommando  via. La pattuglia si è però messa all’inseguimento, così il suo tentativo di disfarsi di un po’ di “roba” lanciandola dal finestrino è stato inutile. Bloccato il soggetto, recuperato il contenitore che conteneva cocaina purissima, sono proseguite le operazioni di perquisizione anche nelle abitazioni di tutti i soggetti. In particolare, in casa del 33enne fuggitivo è saltata fuori gran parte della sostanza sequestrata: ovvero quasi 40 grammi di cocaina purissima già confezionata in dosi, e circa 1400€ quale provento di spaccio. Non si esclude dunque che fosse lui il fornitore. In arresto è finito anche il barista, un 48enne di Monte Urano, al quale è stato anche sequestrato il locale.

Condividi su:
  • 3
    Shares
Monte Urano – Cocaina ai clienti, chiuso il bar dello spaccio - panoramica

Sintesi: Due arresti, nei guai il barman e un 33enne che ha tentato la fuga

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Banner Terca 300×250
pubblicità