VeraTV

 Ultime notizie

Processo Oshegale – Lo zio di Pamela: “Non ha agito da solo”. La difesa: “Morta di overdose”

Processo Oshegale – Lo zio di Pamela: “Non ha agito da solo”. La difesa: “Morta di overdose”
febbraio 13
18:59 2019

“Abbiamo l’obiettivo di dimostrare che le cause della morte non siano attribuibili a una condotta violenta da parte dell’imputato, ma all’assunzione di sostanza stupefacente”. Sono le parole espresse da uno dei difensori di Innocent Oseghale, l’avvocato Simone Matraxia, al termine della prima udienza del processo per l’omicidio di Pamela Mastropietro che si è tenuta in mattinata in Corte d’Assise a Macerata.

Tesi opposta da parte dell’accusa e delle parti civili, in particolare la famiglia della vittima che avvalora anche l’ipotesi di complici di Oseghale, il quale ha ammesso di aver fatto a pezzi il corpo, ma respinge l’accusa di omicidio. “Abbiamo fiducia nel lavoro della magistratura – ha dichiarato l’avvocato Marco Valerio Verni, legale della famiglia e zio di Pamela – e riteniamo improbabile che Oseghale possa aver fatto tutto da solo”.

Condividi su:
  • 2
    Shares
Processo Oshegale – Lo zio di Pamela: “Non ha agito da solo”. La difesa: “Morta di overdose” - panoramica

Sintesi: Si annuncia un processo a colpi di perizie quello sulla morte della 19enne romana

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tercas-notte-musei
pubblicità