VeraTV

Porto San Giorgio – Pestato a sangue dal pusher, dà la colpa alla madre per coprirlo

Porto San Giorgio – Pestato a sangue dal pusher, dà la colpa alla madre per coprirlo
marzo 22
15:52 2019

Viene massacrato in casa sua e dinanzi alla madre, con un corpo contundente. A picchiare un 45enne, consumatore abituale di sostanze stupefacenti sarebbe stato uno spacciatore non pagato. Al momento di saldare il conto, i due si dovevano incontrare sotto casa del 45enne, ma, dopo oltre un’ora di attesa, il pusher è andato su tutte le furie: è salito nell’abitazione del suo ‘debitore’, si è fatto aprire la porta e, dopo aver impugnato un oggetto trovato in casa, ha iniziato a colpirlo al capo. Il 45enne si è accasciato al suolo sotto i colpi dello spacciatore, che lo ha lasciato semincosciente sul pavimento sotto gli occhi preoccupati della madre. Ed è stata proprio la donna a lanciare l’allarme. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e della Croce Azzurra di Porto San Giorgio, che, viste le gravi condizioni dell’uomo, hanno provveduto a trasportarlo al pronto soccorso di Fermo. Qui i medici gli hanno riscontrato un forte trauma cranico e ferite lacero contuse al capo per le quali sono state necessarie decine di punti di sutura. Sul fatto di sangue indagano i carabinieri, ai quali, la vittima, per paura di ritorsioni, ha raccontato inizialmente di essere stata aggredita dalla madre. Un versione poco credibile che i militari hanno subito fatto cadere, riuscendo a carpire le reali informazioni al 45enne, che però non ha ancora svelato l’identità del pusher.

Condividi su:
  • 3
    Shares
Porto San Giorgio – Pestato a sangue dal pusher, dà la colpa alla madre per coprirlo - panoramica

Sintesi: I carabinieri non hanno creduto alla versione del 45enne

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.