VeraTV

 Ultime notizie

Disastro epico per l’Ascoli, finisce 7-0 a Lecce

Disastro epico per l’Ascoli, finisce 7-0 a Lecce
marzo 23
20:42 2019

Un disastro dalle proporzioni epiche. Non ci sono parole per descrivere la figuraccia, storica, fatta dall’Ascoli nel recupero di campionato contro il Lecce. Il 7-0 finale per i salentini non ammette repliche e conferma la mediocrità che ha caratterizzato il campionato disputato fino ad ora dalla squadra di Vivarini. Adesso c’è da salvare il salvabile, ovvero (scusate il gioco di parole), conquistare la salvezza. Il prima possibile. Ma il morale non può che essere sotto ai tacchi e non è escluso che il patron Pulcinelli possa prendere la decisione di esonerare l’allenatore. Vivarini deve rinunciare a Laverone squalificato e fa esordire dal primo minuto Andreoni a destra. In attacco tandem Ciciretti-Rosseti, con il secondo recuperato in extremis dai problemi fisici. Ninkovic è il trequartista. A centrocampo ci sono Addae, Troiano e Cavion, visto che Frattesi è in nazionale. Pronti, via e subito si capisce che sarà una serata pessima. Il Lecce ci impiega solo 4 minuti per sbloccare il match con il mancino di Tabanelli che batte un MilinkovicSavic poco reattivo. Poi ci provano Petriccione e Mancosu, senza però trovare la porta. Il raddoppio leccese è nell’aria e arriva al 16’: la difesa dell’Ascoli dorme, Mancosu serve Petriccioni e quest’ultimo realizza il 2-0. Tre minuti dopo match già chiuso, visto che La Mantia (accento sulla i) è il più reattivo di tutti sul tiro cross di Calderoni e firma il tris. Al 24’ l’Ascoli subisce il poker: Mancosu triangola con La Mantia e batte Milinkovic. Come se non bastasse, alla mezz’ora arriva il 5-0: Brosco ferma irregolarmente La Mantia in area, per l’arbitro è rigore e Falco insacca. I tifosi dell’Ascoli, delusi, lasciano il proprio settore e qualcuno invoca l’esonero di Vivarini. Il primo squillo bianconero arriva solo al 35’ con il tiro di Ninkovic che non crea pericoli a Vigorito, il quale poco dopo alza sopra alla traversa l’incornata di Brosco. Al 39’ Lecce vicino al sesto gol, ma Milinkovic respinge il tiro di Mancosu. E’ solo una questione di tempo, però, che il sesto gol salentino arriva nella ripresa, al quarto d’ora, con Tabanelli che servito da Falco supera il portiere. Al 21’ doppietta di Mancosu, imbeccato da Calderoni, e il Lecce serve addirittura il 7-0. Finisce così, perché il Lecce non vuole infierire e l’Ascoli esce dal campo a testa bassa. Adesso non si può più scherzare e da sabato prossimo si dovrà pensare solo alla salvezza.

Intanto una nota della società chiede scusa ai tifosi e avvia subito il ritiro:

A seguito della pesantissima sconfitta subita con il Lecce, il Club bianconero tutto chiede scusa ai tifosi.
Il Club comunica che la squadra non farà rientro ad Ascoli Piceno e da subito sarà in ritiro a tempo indeterminato.

Condividi su:
  • 34
    Shares
Disastro epico per l’Ascoli, finisce 7-0 a Lecce - panoramica

Sintesi: La squadra subito in ritiro

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Banner Terca 300×250
pubblicità