VeraTV

 Ultime notizie

Luca Traini scrive libro in carcere per risarcire le vittime del raid di Macerata

Luca Traini scrive libro in carcere per risarcire le vittime del raid di Macerata
settembre 26
14:15 2019

Giacca scura e jeans, scortato dalla polizia penitenziaria, Luca Traini è entrato da un ingresso laterale della Corte d’Appello di Ancona per l’inizio del processo di secondo grado. Il trentenne, condannato in primo grado a 12 anni di carcere per strage aggravata da odio razziale per la sparatoria contro dei migranti di colore a Macerata del 3 febbraio 2018, ha atteso il suo turno seduto su una sedia giocherellando con le mani piene di tatuaggi, ma alla fine l’udienza è stata rinviata al 2 ottobre, a causa di un impedimento dl presidente della sezione penale della Corte di Appello di Ancona.

Del rinvio non erano a conoscenza vari legali, arrivati ad Ancona, tra cui il difensore di Traini, avv.Giancarlo Giulianelli, che ha ribadito le proprie richieste dal punto di vista processuale, in primis ha cercato di smontare la sentenza di primo grado sulla questione della strage e l’odio razziale:  “Luca ha molta fiducia nel lavoro dell’avvocato – ha aggiunto il legale, rispondendo alle domande dei giornalisti sulle aspettative processuali del suo assistito – Devo dire che in questo momento è molto tranquillo, vive abbastanza bene, per quanto possibile, l’esperienza carceraria, a Montacuto. Nel frattempo ho chiesto anche una rinnovazione di perizia psichiatrica”.

I feriti della sparatoria furono in tutto sei e per risarcirli, Luca Traini, con l’aiuto dei genitori sta cercando anche di vendere l’Alfa 147 nera, usata per il raid. E per lo stesso motivo ha scritto un libro durante la sua detenzione a Montacuto: “ha scritto un libro in carcere, sta cercando una casa editrice per pubblicarlo e poi, con il ricavato, soddisfare le parti civili” e vorrebbe studiare Scienze Politiche all’Università di Macerata.

 

Condividi su:
Luca Traini scrive libro in carcere per risarcire le vittime del raid di Macerata - panoramica

Sintesi: Rinviato al 2 ottobre l'inizio del processo in Corte d'Appello ad Ancona

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Banner Terca 300×250
pubblicità