VeraTV

 Ultime notizie

Torino di Sangro – Uccide la moglie a bastonate, 67enne fermato dai Carabinieri

Torino di Sangro – Uccide la moglie a bastonate, 67enne fermato dai Carabinieri
novembre 29
17:34 2019

L’ha rincorsa per poi colpirla ripetutamente, fino a lasciarla esanime tra gli alberi. Ancora un caso di femminicidio che questa volta arriva dalla provincia di Chieti dove un uomo ha ucciso la moglie al culmine di una lite. E’ stato lui a chiamare il 118 dicendo che aveva colpito la donna. L’uomo è stato fermato dai Carabinieri.

L’AGGRESSIONE

Marito e moglie erano in auto quando è cominciata la lite, lungo una strada di campagna che dalla loro casa a Tornino di Sangro conduce al paese, poco distante. In base ad una prima ricostruzione dei fatti, la macchina si è fermata, la donna, Luisa Ciarelli, 65 anni, è scesa per fuggire, ma il marito, Domenico Giannicchi, 67enne, l’ha rincorsa, per poi colpirla ripetutamente con un bastone, fino a lasciarla esanime tra gli alberi.

Quando lui si è reso conto di quello che aveva fatto ha chiamato il 118, dicendo di avere colpito la moglie; sono arrivati i carabinieri della locale stazione coordinati dal comandante, luogotenente Michele Cefaratti, al quale l’uomo ha sommariamente riferito l’accaduto, prima di essere accompagnato in caserma dove è attualmente in custodia.

LE INDAGINI

Tra i primi a giungere sul posto il sindaco di Torino di Sangro, Nino Di Fonso, “Siamo sgomenti”, ha detto. “Stiamo raccogliendo elementi utili per ricostruire la vicenda – dice il comandante della Compagnia di Ortona, Roberto Ragucci – in attesa dell’arrivo del medico legale anche per capire la dinamica dell’omicidio”.

Le indagini sono coordinate da Gabriella De Lucia, sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Vasto. Per i rilievi scientifici e per capire quale oggetto sia stato usato come arma sono al lavoro i Carabinieri del Ris.

 

Condividi su:
Torino di Sangro – Uccide la moglie a bastonate, 67enne fermato dai Carabinieri - panoramica

Sintesi: Sul posto i Carabinieri della Compagnia di Ortona coordinati dal maggiore Roberto Ragucci. L'indagine è coordinata dalla Procura di Vasto.

Tags

Articoli simili

0 Commenti

Ancora nessun commento!

Non ci sono commenti al momento, vuoi inserirne uno?

Inserisci un commento

Inserisci un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Banner Terca 300×250
pubblicità