Notizie di Cronaca

Trentacinque gli indagati in tutta Italia nell'operazione Stormfront II

Fermo - Neonazisti sul web, perquisizioni ad Amandola e Montegranaro

15 novembre 2013 16:26




Trentacinque perquisizioni e un arresto e un unico obiettivo: stroncare la rete che diffonde – anche attraverso internet – idee fondate sull’odio razziale  e di incitamento a commettere atti di discriminazione e di violenza. Questo il senso dell’operazione Stormfront II, condotta dal Servizio Polizia Postale e delle telecomunicazioni e dalla Digos della Questura di Roma e di Ascoli Piceno. Tre di queste perquisizioni sono scattate in  provincia di Fermo: una ad Amandola e due a Montegranaro, nelle abitazioni di altrettanti indagati. Sequestrati pc e riviste neonaziste.Tra questi anche un 17enne legato al mondo degli skinheads, ma i loro nomi restano nel massimo riserbo. Questo ragazzo fermano è però il più giovane dei 35 indagati finiti nel mirino degli inquirenti, ma tra di loro ci sono anche dei 50enni. Si tratta di persone residenti in varie province italiane (tra cui Fermo e Teramo). L’attività investigativa è stata incentrata sull’identificazione di chi ha diffuso sul web un filmato dal titolo “Il nemico occulto – un documentario sulla questione ebraica”), realizzato da utenti della sezione italiana del forum “Stormfront”, dagli evidenti contenuti antisemiti che riproduce immagini finalizzate ad accusare gli ebrei della crisi economica mondiale, indicando alcuni di loro come titolari di ruoli apicali all’interno di banche ed altre istituzioni.  A  Mantova è stato arrestato anche un uomo di 51 anni per porto abusivo di armi, oltre ad essere stato denunciato per istigazione all’odio razziale. È stato trovato in possesso di 2 moschetti, un involucro di bomba a mano, 7 baionette e una bandiera con svastica. Nello stesso contesto sono stati condotti approfondimenti per risalire agli autori di post, pubblicati sempre sul forum, fortemente diffamatori nei confronti di alcuni personaggi pubblici, quali il sindaco di Lampedusa, Giuseppina Maria Nicolini, Carla Di Veroli, già assessore alla politiche culturali,di un Municipio di Roma ed il noto scrittore Roberto Saviano. L’indagine fa seguito all’operazione Stormfront, culminata nel novembre 2012, nell’arresto di quattro persone. Il processo relativo alla prima indagine si è concluso, per i quattro arrestati, con la condanna a pene che variano da 3 anni a 2 anni e 6 mesi di reclusione.


TAGS: fermo , montegranaro , amandola , Stormfront II , poliza postale , digos ascoli , vera tv , neonazisti , web antisemita
 

di Redazione, Fonte: Vera Tv

 
Letta 12402 volte
Commenti alla notizia
Non sono ancora presenti commenti. Vuoi essere il primo a scriverne uno ?
Per inserire un commento devi effettuare il login. Se non sei registrato, effettua prima la registrazione

Inserisci le credenziali di accesso

 
 

Non sei registrato? Clicca qui
Hai dimenticato la password ?

Supermercati Elite PicenAmbiente NEPI arredamenti Mail Express Poste Private CityPoste Payment LepidoRent banner Pubblicità su VeraTV