Notizie di Cronaca

Quattrocento in piazza contro riforma sanitaria, fischiato Ceriscioli

Ancona - Sede Regione Marche sotto assedio contro 'Ospedali Comunità'

12 gennaio 2016 09:51





Per oltre 4 ore, fino alle 20 passate, circa 400 persone hanno "assediato" al grido di "assassini", "ladri, "venduti" e "o-spe-da-le" il Palazzo delle Marche, sede del Consiglio regionale, ad Ancona dove era in corso una riunione della quarta Commissione che alla fine ha espresso a maggioranza parere positivo ad una delibera della Giunta approvata a fine anno sulla riconversione di alcune strutture in Ospedali di Comunità.

Clima teso in piazza Cavour, tra striscioni, fischietti e sirene, rappresentanti dei comitati civici e gente comune di vari Comuni dell'entroterra, saldati dal timore di vedere compromessi i propri ospedali o quelli di riferimento, tra chiusura dei punti nascita e rimodulazione dei servizi di primo intervento: Cagli, Fossombrone, Sassocorvaro, Fabriano, Genga, Sassoferrato, Serra San Quirico, Osimo, San Severino Marche e altri ancora. Clima ancora più teso nella stanza al secondo piano dove era riunita la quarta Commissione, insieme ai presidenti di Giunta Luca Ceriscioli e Consiglio Antonio Mastrovincenzo, che hanno sentito in diretta le contestazioni della folla.

Al piano terra una quindicina di sindaci con la fascia tricolore, che non sono stati ricevuti prima del voto - come avevano chiesto - dalla Commissione e dal governatore, ma solo dai consiglieri regionali di opposizione di M5s, Lega Nord, Fdi-An.

Tra loro il sindaco di Urbino Maurizio Gambini, alla guida di una giunta di centrodestra, che come presidente della conferenza sei sindaci di Area vasta 1 ha guidato la rivolta di 55 primi cittadini, molti del Pd, contro la riforma sanitaria della Regione. Del Pd anche i rappresentanti di altri territori come il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni e quello di San Severino Marche Cesare Martini, che stanno conducendo una battaglia legale per preservare i propri punti nascita.

Si è presentato per un breve saluto il presidente della Commissione Valerio Volpini (Pd), che ha parlato della possibilità di "altre riunioni". Ma in serata, dopo avere respinto le proposte di rinvio e approfondimento dell'opposizione, la Commissione ha espresso parere favorevole con alcune prescrizioni (mix di posti letto lungodegenza e cure intermedie, assistenza nelle ore notturne, verifiche di eventuali criticità), sulla scorta anche di un documento della maggioranza a sostegno della riforma sanitaria e su sollecitazione di Ceriscioli: secondo il presidente - hanno riferito alcuni consiglieri dell'opposizione - la riforma va varata entro marzo per avere più personale.

Hanno votato contro M5s, Lega e Fdi-An. Pioggia di fischi e critiche a Ceriscioli in piazza: "non è il sindaco delle Marche" ha commentato l'assessore ai servizi sociali di Fabriano Giorgio Saitta. "Pessimo presidente" la chiosa di un amareggiato Gambini.


TAGS: ancona , punti nascita , protesta , manifestazione , palazzo raffaello , veratv
 

di Redazione, Fonte: Vera Tv

 
Letta 383 volte
Commenti alla notizia
Non sono ancora presenti commenti. Vuoi essere il primo a scriverne uno ?
Per inserire un commento devi effettuare il login. Se non sei registrato, effettua prima la registrazione

Inserisci le credenziali di accesso

 
 

Non sei registrato? Clicca qui
Hai dimenticato la password ?

PicenAmbiente Santo Stefano Riabilitazione NEPI arredamenti Mail Express Poste Private CityPoste Payment LepidoRent banner Pubblicità su VeraTV